Galleria: " Il Museo Nicolis a Motor Bike Expo 2021, Bianchi Freccia Oro 1933 "

Torna indietro
Torna indietro
Condividi con
  • Il museo su Instagram

    Il Museo Nicolis a Motor Bike Expo 2021, Bianchi Freccia Oro 1933

    Il Museo Nicolis presenta la Bianchi “Freccia Oro” del 1933 al Motor Bike Expo 2021.

    Saremo aperti al pubblico per tutta la durata della fiera.

    Veronafiere, 18-19-20 giugno – PAD 4
    Stand Regione del Veneto | Consorzio Lago di Garda Veneto

    Foto in alta risoluzione disponibili su richiesta

    Villafranca di Verona 14 giugno 2021 – Il Museo Nicolis di Verona sarà presente al Motor Bike Expo 2021, la più grande fiera dedicata alla personalizzazione della moto, che coinvolge tutti i settori: dallo street al racing, dall’offroad all’adventouring. Un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati.

    Grazie all’eccezionale contributo del Nicolis, l’esposizione si arricchirà di una pregiata Bianchi “Freccia Oro” del 1933, che per l’occasione uscirà dal museo.
    La “Freccia Oro”, elegante nel design, con un’attenta cura nelle rifiniture e un ottimo rapporto qualità-prezzo per l’epoca, fu un vero e proprio successo di vendita, garantito inoltre dalla possibilità di guidarla senza targa e patente.

    Tra le caratteristiche tecniche degne di nota, il cambio a tre marce a comando manuale; veniva azionato tramite una leva montata sul telaio a fianco del serbatoio. Quest’ultimo aveva una capacità di 7 litri e permetteva alla Freccia d’Oro di percorrere quasi 280 km con un pieno. Un solo strumento a disposizione del pilota: l’amperometro sul faro anteriore. La potenza massima di 6,5 CV le consentiva una velocità di 80km/h. Con questa motocicletta, Bianchi divenne il maggior produttore italiano di motoleggere.

    I visitatori potranno ammirare questo magnifico esemplare allo Stand del Consorzio Lago di Garda Veneto ospitato dalla Regione del Veneto, al Padiglione 4.

    Il Nicolis è socio attivo del Consorzio Lago di Garda Veneto che promuove a livello turistico la sponda orientale del Garda, la cosiddetta Riviera degli Olivi che va da Peschiera del Garda fino a Malcesine, ed il suo immediato entroterra, in provincia di Verona. Il Lago di Garda è il più grande d’Italia e con i suoi paesaggi mozzafiato e panorami suggestivi rappresenta un’incantevole meta per gli amanti delle due ruote. Inserito nei principali itinerari del mototurismo per il fascino delle sue coste, la suggestione delle colline che lo circondano e la grandiosità della montagna che lo sovrasta: in pochi chilometri una moltitudine di ambienti che rendono queste territorio imperdibile.

    Ma le sorprese non finiscono qui: a tutti i coloro che presenteranno in cassa al Museo Nicolis il biglietto di Motor Bike Expo nei giorni della manifestazione, sarà riconosciuto un trattamento speciale:
    3 euro di SCONTO sul biglietto intero e l’ingresso OMAGGIO per i bambini fino ai 10 anni.

    Il Museo Nicolis, a soli 10 minuti di auto dalla fiera, sarà APERTO al pubblico,
    per tutta la durata della fiera dalle 10 alle 18 in orario continuato.
    (Nei restanti giorni aperto su Prenotazione per gruppi a partire da 35 persone con Visita Guidata).

    Un’occasione unica per ripercorrere la storia della motocicletta con 100 pezzi introvabili: i primi velocipedi, il primo scooter, le moto di prima generazione, i recenti bolidi mozzafiato. Un percorso per gli appassionati, per i romantici, per gli esperti, per chi sogna Easy Rider o ama i brividi della pista.

    Siamo anche Pet Friendly.
    TI ASPETTIAMO!

    Silvia e il Team del Museo Nicolis
    press@museonicolis.com

     

     

    Dove: Museo Nicolis | Villafranca di Verona | Viale Postumia, 71
    Quando: SU PRENOTAZIONE per gruppi a partire da 35 persone con Visita Guidata.
    L’apertura del Museo Nicolis è subordinata al rispetto delle attuali normative Covid-19.
    Contatti: info@museonicolis.com tel +39 045 6303289 / 6304959 fax +39 045 7979493
    Tariffe: INTERO €14 | RIDOTTO € 12 | BAMBINI 6-10 ANNI € 6 | 0-5 ANNI OMAGGIO  Link al Listino

    Seguici su  Instagram | Facebook | Twitter | Linkedin per tenerti aggiornato ogni giorno. Social board @museonicolis

    Note per la redazione

    Tra le più emozionanti e suggestive esposizioni private nel panorama internazionale, il Museo Nicolis di Verona narra la storia della tecnologia e del design del XX secolo. Il riconoscimento dell’eccellenza gli deriva oggi dall’attribuzione del più ambito e prestigioso premio nel panorama mondiale dell’auto classica: Museum of the Year  a The Historic Motoring Awards a Londra.

    Ulteriore testimonianza del valore delle sue collezioni viene sancito con l’entrata di Villafranca nel circuito Città dei Motori, la rete che unisce i 27 Comuni italiani, che propongono il meglio del nostro Paese in questo campo assieme a brand internazionali come Pagani, Lamborghini, Ferrari, con cui collaboriamo attivamente.

    La nascita del Museo si deve alla grande passione di Luciano Nicolis. La storia di una vita che ha trovato la sua collocazione in uno spazio espositivo di 6000 mq nel duemila, anno della sua inaugurazione. I suoi capolavori sono stati suddivisi in dieci diverse collezioni con l’obiettivo di costruire un percorso organico, professionalmente qualificato e strutturato per soddisfare il visitatore più esigente.

    Il patrimonio delle collezioni è di grande spessore e rappresenta una realtà esclusiva: oltre 200 auto d’epoca, 110 biciclette, 100 motociclette, 500 macchine fotografiche, 100 strumenti musicali, 100 macchine per scrivere, aeronautica, oltre 100 volanti delle sofisticate monoposto di Formula 1 e innumerevoli opere dell’ingegno umano esposte secondo itinerari antologici, storici e stilistici.

    Un percorso nella storia del Novecento fra storie, stili di vita, sport e miti nei diversi periodi storici.
    L’opportunità di conoscere i nostri tesori che compongono le dieci prestigiose collezioni: ore speciali per ricaricarsi, pronti a tornare alle occupazioni quotidiane con un’esperienza unica nel proprio bagaglio. Impossibile non rimanere sorpresi e affascinati da oggetti e opere d’arte che l’ingegno dell’uomo ha saputo creare.

    Non è un caso che il Museo Nicolis rappresenti un “unicum” nel suo genere e venga indicato come emblematico della moderna cultura d’impresa.  Concetti di “raccolta e riutilizzo” che hanno guidato la crescita del Gruppo Lamacart, sono gli stessi che hanno alimentato la passione di Luciano per il collezionismo, consentendogli di percepire il pregio di raffinati prodotti al momento dimenticati e ritenuti senza valore.

    Il talento del suo Fondatore spiega solo in parte il successo del Museo Nicolis; alla base della sua affermazione c’è la gestione imprenditoriale della struttura affidata a Silvia Nicolis, presidente del Museo e figlia di Luciano, che ha puntato sulla promozione della cultura, sul turismo e sulla valorizzazione del territorio, esprimendo appieno la propria vocazione imprenditoriale.

    Silvia Nicolis ricopre il ruolo di vice presidente di Museimpresa, l’associazione che fa capo ad Assolombarda e Confindustria per la valorizzazione del patrimonio di storia industriale italiana. È inoltre membro di Giunta di Camera di Commercio Verona con delega al Turismo e componente del Gruppo Tecnico Cultura di Confindustria nazionale.