Moto Guzzi, 1950, Astore con sidecar

Moto Guzzi Astore con sidecar, 1950, Italia

L’Astore è senz’altro la più imponente mezzo litro tra quelle direttamente discendenti dall’originario progetto di Carlo Guzzi. Nata nel periodo di piena espansione del micromotore, l’Astore, robusta, potente, molleggiatissima, con un motore dal tiro e dall’elasticità incredibile, rappresenta un capitolo a sé al di sopra della produzione corrente, destinata ad essere apprezzata da una cerchia limitata di utenti, in particolare gli amanti del vero “gran turismo” motociclistico e delle escursioni alpine. L’Astore resta in produzione fino al 1953, è un modello verniciato in rosso con filetti nero e oro e viene venduta a 462.000 lire.

NOTE TECNICHE

  • Accensione magnete Marelli
  • Sospensioni anteriori a forcella telescopica, posteriori forcella oscillante con ammortizzatori idraulici
  • Valvole in testa inclinate
  • Freni a tamburo laterale
  • Trasmissione primaria a ingranaggi e secondaria a catena
  • Consumo 4,5l/100km
  • Capacità serbatoio 13,5l

MO021

Veicolo
Marca: Moto Guzzi
Modello: Astore con Sidecar
N. Cilindri / Cilindrata: 1/498,4 cc
Potenza: 18.9 CV a 4.300 g/min
Velocità: 120 km/h
Carrozzeria:
Marca: Moto Guzzi
Il museo su Instagram