Labor, 1905, bicicletta da corsa

Bicicletta da corsa, Labor, 1905. Francia

Le biciclette Labor hanno una struttura di telaio che può considerarsi precorritrice del telaio ultrarigido.
Ci si accorse che anche il telaio “cadre” a tubo orizzontale (da poco inventato) fletteva, quindi assorbiva energia, sotto lo sforzo agonistico; si cercò quindi di rimediare rimpicciolendone le dimensioni e rinforzandolo con l’ aggiunta di un ulteriore tubo.
Secondo alcuni il tubo in aggiunta presenta un arco non ortodosso, rispetto al diagramma di flessione dei tubi in sollecitazione.

Note tecniche:

  • Bicicletta da uomo
  • Colore nero con filettatura rossa e oro
  • Manubrio da corsa tipo proteso con manopole in legno
  • Sella di cuoio Wright
  • Scatto fisso
  • Freno contropedale
  • Telaio tipico Labor, con tubo arcuato di rinforzo
  • Astuccio porta attrezzi in pelle

BI032

Il museo su Instagram