Viaggio nel Tempo…Libero! La DeLorean DMC12 del Museo Nicolis al Motor Bike Expo 2023 tra motorismo, cultura e divertimento

Dal 27 al 29 gennaio le “Eccellenze del Tempo Libero”: Museo Nicolis, Gardaland, Parco Natura Viva e Funivie Monte Baldo a MBE con animazioni, promozioni e intrattenimenti per il pubblico.

COMUNICATO STAMPA


Link al Press Kit Museo Nicolis

Villafranca di Verona, 24 gennaio 2023 – Il Museo Nicolis  torna a Motor Bike Expo 2023, l’evento fieristico internazionale dedicato agli amanti delle due ruote, ai collezionisti e anche al grande pubblico, con un ricco programma di iniziative e performance di primo ordine.
A valorizzare lo stretto legame tra motociclismo, cultura, divertimento e territorio ci pensa Veronafiere con le Eccellenze del Tempo Libero”: Museo Nicolis, GardalandParco Natura Viva e Funivie di Malcesine e del Monte Baldo. Il Padiglione 6 sarà animato da un’esplosione adrenalinica di attività grazie a colorate mascotte, motori, le dirette di Radio Studio Più e momenti di intrattenimento dedicati ai visitatori, a testimonianza che Veronafiere è un importante player del territorio anche per le famiglie e gli eventi cittadini.

Protagonista iconica per il Nicolis sarà naturalmente la DeLorean DMC 12 in esposizione al pubblico insieme ad altri mezzi inediti, tra cui il fuoristrada per la biodiversità di Parco Natura Viva, che porta all’attenzione di adulti e bambini l’importanza della conservazione delle specie a rischio di estinzione.
Le sorprese non finiscono qui! Il pubblico verrà accolto con speciali promozioni, proposte e itinerari di svago per la famiglia. Accompagnerà la DeLorean anche Freccia, l’amata mascotte ufficiale del Museo, insieme alla gang delle mascotte dei Parchi.

 «Abbiamo scelto l’auto che rappresenta per eccellenza  il “viaggio nel tempo” – afferma Silvia Nicolis, Presidente del Museo – un modo di incoraggiare l’esperienza del tempo libero come opportunità per scoprire il nostro territorio visitando musei e parchi riconosciuti a livello internazionale. La nostra DMC 12 infatti invita tutti i partecipanti di MBE a regalarsi un fantastico selfie in fiera per poi continuare l’itinerario al Museo Nicolis tra gli oggetti rari e preziosi che raccontano la storia del design e della tecnica del XX secolo».

A soli 10 minuti dalla fiera, il Nicolis è moto e auto d’epoca, ma anche uno sguardo attento alle nuove generazioni e alle tendenze contemporanee, con un occhio di riguardo alle aspettative di tutti e alla costruzione di reti virtuose con gli attori del veronese e del Garda.

Il Museo sarà aperto al pubblico per tutta la durata della Fiera, dal martedì alla domenica con orario continuato dalle 10.00 alle 18.00. Un’opportunità unica per ripercorrere la storia della motocicletta con 100 pezzi introvabili: i primi velocipedi, l’antenata dello scooter, le moto di prima generazione ed i recenti bolidi mozzafiato. Un percorso che regalerà grandi emozioni agli appassionati, ai romantici ed ai grandi esperti. Ti aspettiamo! Lasciati “guidare” nel tuo tempo libero dalle moto e dalle auto del Museo Nicolis.

L’iniziativa è coordinata da  Carboni ADV in collaborazione con IGM, Love Bike – concessionario Scott per Verona, Publidecor.

 

 

Silvia Nicolis e il Team del Museo Nicolis
press@museonicolis.com
Follow us on  Instagram | Facebook | Twitter | Linkedin  Social board @museonicolis

 

Museo Nicolis – DeLorean DMC 12 del 1981,  “Ritorno al Futuro”

John Z. DeLorean è stata una delle più controverse figure del mondo automobilistico fra gli anni Sessanta e gli anni Ottanta. Giovane dirigente della General Motors a Detroit, egli coltivava da sempre il sogno di costruire una vettura che portasse il suo nome e il sogno divenne realtà. Infatti dopo avere costituito in America nel 1975 la DeLorean Motor Company (DMC), costruì in Irlanda del Nord, grazie a robusti finanziamenti del governo inglese, la fabbrica di automobili dalla quale nel 1981 uscirono le prime DMC 12.

Il sogno però svanì presto: nel 1982, già sopraffatto dalle difficoltà e dai debiti accumulati, DeLorean fu addirittura messo in prigione con l’accusa, infondata, di traffico di cocaina. La vettura da lui creata, la DMC 12, anche se dotata di un motore di derivazione Peugeot, che non le consentiva prestazioni esaltanti, ha comunque lasciato una traccia fra le granturismo di quegli anni. Alla progettazione del telaio aveva contribuito anche Colin Chapman, il patron della Lotus; la carrozzeria invece, costruita interamente in acciaio satinato con l’apertura delle porte ad ali di gabbiano porta la firma di Giorgetto Giugiaro.

La DeLorean divenne famosa quale protagonista del celebre film Ritorno al Futuro Back to the Future, diretto nel 1985 da Robert Zemeckis e interpretato da Michael J. Fox e Christopher Lloyd.

 

 

Parco Natura Viva – Dal safari d’Africa alla Fiera di Verona, il fuoristrada per la biodiversità.

Il fuoristrada del parco Natura Viva che ogni giorno passa al cospetto di iene, leoni, lemuri e gnu sbarca all’appuntamento più importante d’Italia per gli appassionati di motori su due e più ruote, portando l’istanza della conservazione delle specie a rischio di estinzione all’attenzione di adulti e bambini. «Anche noi siamo in pista per correre – spiega Maria Ordinario, direttore Marketing e Comunicazione del Parco Natura Viva di Bussolengo  e non ci fermeremo finché non avremo ingranato la marcia giusta per invertire la rotta apparentemente inesorabile di molti animali. Lo facciamo in sinergia con le eccellenze di questo territorio perché unire le forze, rende percorribili anche le strade più impervie. Un’occasione privilegiata per far scoprire al pubblico del Motor Bike delle realtà diversificate e appassionanti, spunti di approfondimento, cultura e divertimento».

 

 

Nota per la redazione

Tra le più emozionanti e suggestive esposizioni private nel panorama internazionale, il Museo Nicolis di Verona narra la storia della tecnologia e del design del XX secolo. Il riconoscimento dell’eccellenza gli deriva oggi dall’attribuzione del più ambito e prestigioso premio nel panorama mondiale dell’auto classica: Museum of the Year  a The Historic Motoring Awards a Londra e del Ruoteclassiche “Best in  Classic – Museo dell’Anno”, il gran galà del motorismo storico più ambito nel panorama dell’automobilismo.

Ulteriore testimonianza del valore delle sue collezioni viene sancito con l’entrata di Villafranca nel circuito Città dei Motori, la rete che unisce i 27 Comuni italiani, che propongono il meglio del nostro Paese in questo campo assieme a brand internazionali come Pagani, Lamborghini, Ferrari, con cui collaboriamo attivamente.

La nascita del Museo si deve alla grande passione di Luciano Nicolis. La storia di una vita che ha trovato la sua collocazione in uno spazio espositivo di 6000 mq nel duemila, anno della sua inaugurazione. I suoi capolavori sono stati suddivisi in dieci diverse collezioni con l’obiettivo di costruire un percorso organico, professionalmente qualificato e strutturato per soddisfare il visitatore più esigente.

Il patrimonio delle collezioni è di grande spessore e rappresenta una realtà esclusiva: oltre 200 auto d’epoca, 110 biciclette, 100 motociclette, 500 macchine fotografiche, 100 strumenti musicali, 100 macchine per scrivere, aeronautica, oltre 100 volanti delle sofisticate monoposto di Formula 1 e innumerevoli opere dell’ingegno umano esposte secondo itinerari antologici, storici e stilistici. Un percorso nella storia del Novecento fra storie, stili di vita, sport e miti nei diversi periodi storici. L’opportunità di conoscere i nostri tesori che compongono le dieci prestigiose collezioni: ore speciali per ricaricarsi, pronti a tornare alle occupazioni quotidiane con un’esperienza unica nel proprio bagaglio.  Impossibile non rimanere sorpresi e affascinati da oggetti e opere d’arte che l’ingegno dell’uomo ha saputo creare.

Non è un caso che il Museo Nicolis rappresenti un “unicum” nel suo genere e venga indicato come emblematico della moderna cultura d’impresa.  Concetti di “raccolta e riutilizzo” che hanno guidato la crescita del Gruppo Lamacart, sono gli stessi che hanno alimentato la passione di Luciano per il collezionismo, consentendogli di percepire il pregio di raffinati prodotti al momento dimenticati e ritenuti senza valore.

Il talento del suo Fondatore spiega solo in parte il successo del Museo Nicolis; alla base della sua affermazione c’è la gestione imprenditoriale della struttura affidata a Silvia Nicolis, presidente del Museo e figlia di Luciano, che ha puntato sulla promozione della cultura, sul turismo e sulla valorizzazione del territorio, esprimendo appieno la propria vocazione imprenditoriale. Silvia Nicolis ricopre il ruolo di vice presidente di Museimpresa, l’associazione che fa capo ad Assolombarda e Confindustria per la valorizzazione del patrimonio di storia industriale italiana. È inoltre membro di Giunta di Camera di Commercio Verona con delega al Turismo e componente del Gruppo Tecnico Cultura di Confindustria nazionale.

 

Dove:                     Museo Nicolis | Villafranca di Verona | Viale Postumia, 71
Quando:                Dal martedì alla domenica, dalle 10:00 alle 18:00 continuato. Chiuso il lunedì.
Contatti:               info@museonicolis.com tel +39 045 6303289 –  6304959 fax +39 045 7979493
Tariffe:                   INTERO €14 | RIDOTTO € 12 | BAMBINI 6-10 ANNI € 6 | 0-5 ANNI OMAGGIO  Link al Listino

 

*L’apertura del Museo Nicolis è subordinata al rispetto delle attuali normative Covid-19.

 

Condividi con
  • Il museo su Instagram