Lancia, 1975, Fulvia 1.3 S

Lancia “Fulvia 1.3 S” – 1975

La Fulvia Coupé, destinata ad un successo commerciale e sportivo d’eccezione, vede la luce al Salone di Ginevra del 1965.

L’elegante e slanciata carrozzeria è frutto della matita di Piero Castagneto, che ha già firmato le linee delle berline Flavia e Fulvia. Per la coupé, il designer dice essersi ispirato alle linee dei motoscafi Riva.
Anche all’interno si respira lo stile Lancia, con il cruscotto in vero legno e un abitacolo comodo e luminoso.

La 1.3 S Rallye nasce nel 1968 con meccanica aggiornata e prestazioni superiori alla precedente 1.3. Verrà poi sostituita dalla 2a serie nel 1970 che grazie alle vittorie nei rally aumenterà ancor più il volume di vendite.

Complice anche il suo peso ridotto, la Fulvia Coupé ha infatti un ottimo comportamento su strada e denota una certa vocazione sportiva, diventando ben presto la vettura di punta della Squadra Corse Lancia.

Grazie a lei, la Lancia comincerà la sua scalata nel mondo dei Rally, vincendo il titolo costruttori nel mondiale Rally del 1972.

 

Curiosità

La Fulvia 1.3 S del Museo è un esemplare particolare in quanto presenta un frontale diverso dalle Fulvia coupé “normali”.
L’auto in questione è infatti di provenienza australiana, dove al tempo vigevano delle regole ben precise sull’altezza dei fari anteriori che costrinsero la Lancia a ridisegnare i parafanghi e spostare i fari più in alto, modificando di fatto il frontale dell’auto.

Veicolo
Marca: Lancia
Modello: Fulvia 1.3 S
N. Cilindri / Cilindrata: 4 a V/1298 cc
Potenza: 91 CV a 6000 g/min
Velocità: 170 km/h
Peso: 950 kg
Lunghezza: 397 cm
Larghezza: 156 cm
Altezza: 130 cm
Anno: 1975
Carrozzeria:
Marca: Lancia
Tipo: Coupé
Il museo su Instagram