Il Museo Nicolis al Motor Bike Expo Show a VeronaFiere

Alcuni preziosi elementi della collezione Moto d’epoca del Museo in esposizione al primo Salone Motociclistico di Verona. Al Museo una sorprendente collezione di moto e auto storiche testimone della storia della cultura e dell’ingegno umano.

15 Gennaio 2009

Il Museo Nicolis al Motor Bike Expo Show a VERONAFIERE 16-17-18 gennaio 2009.

Il viaggio nella storia e nella cultura della motocicletta inizia alla Fiera di Verona nello stand del Museo Nicolis. Alcuni preziosi elementi della collezione Moto d’epoca del Museo in esposizione al primo Salone Motociclistico di Verona Al Museo una sorprendente collezione di moto e auto storiche testimone della storia della cultura e dell’ingegno umano.

Vi aspettiamo al Padiglione 6!

 Il Museo Nicolis presenta insieme per la prima volta tre esemplari provenienti dalla propria collezione di motociclette d’epoca, una delle più belle d’Italia. Si tratta di oggetti accuratamente restaurati, in alcuni casi conservati, e sempre perfettamente funzionanti. Per chi ama le due ruote sarà un piacere scoprire che il viaggio nella storia e nella cultura della motocicletta è a due passi dalla Fiera, alle porte di Verona.

Il Triciclo De Dion et Bouton del 1898 presentato nel 1895 in Francia è considerato il primo vero mezzo di trasporto individuale popolare: fu prodotto fino al 1903 e diffuso anche in Inghilterra e in Italia. Dotato di pila a secco che fornisce energia elettrica per l’accensione del mezzo con un ‘autonomia di 150 ore.

La ABC Skootamota del 1919 è un interessante antesignano dello “scooter”: il motore è posto dietro la sella, sopra la ruota posteriore alla quale trasmette il movimento per mezzo di una cinghia.

La Norton Manx 500 Corsa Corta del 1962 è il mito della Casa di Birmingham che ha fatto sognare milioni di appassionati. Con questa moto la Norton ottenne alcune affermazioni motociclistiche importanti con il pilota Derek Minter.

I mezzi esposti alla Fiera di Verona sono solo un esempio dei tanti gioielli che il Museo Nicolis custodisce nella sede di Villafranca, alle porte di Verona. Le sue collezioni, fra le più belle e ampie oggi esistenti in Italia, comprendono centinaia di auto d’epoca, moto, biciclette, strumenti musicali, macchine fotografiche e per scrivere, sorprendenti opere dell’ingegno umano e, se ancora non bastasse, alcuni piccoli velivoli che sembrano appena atterrati sul tetto, soddisfacendo le aspettative degli appassionati più esigenti.

Il Museo Nicolis si estende su 4 piani, per un totale di 6000 metri quadri, è dotato di un modernissimo Centro Congressi, un bookshop e, se ancora non bastasse, alcuni piccoli velivoli che sembrano appena atterrati sul tetto e soddisfa le aspettative degli appassionati più esigenti.

Fra gli “incontri ravvicinati” che si possono fare a Villafranca ricordiamo, per esempio, la Cottereau Populaire del 1903, probabilmente unico esemplare rimasto di questo tipo, la Isotta Fraschini del 1929, all’epoca vettura preferita da molti potenti della terra (uno per tutti, lo Zar di Russia), amata da Gabriele d’Annunzio e celebrata a Hollywood nel fillm “Il Viale del Tramonto” o, ancora, la Bugatti Tipo 49 Petit Royale, presentata al Salone di Parigi del 1930 e ultima vettura progettata da Ettore Bugatti, fondatore della prestigiosa Casa di Molsheim.

Fra le vetture sportive si possono citare la Lancia Astura Mille Miglia, esemplare unico costruito per Luigi Villoresi, per arrivare alle mitiche rosse di Maranello e ad altri bolidi delle Case automobilistiche italiane più famose.

Museo Nicolis – Padiglione n. 6

Per i visitatori buoni/sconto per l’ingresso al Museo

Uscita autostrada Verona nord/Verona sud/Sommacampagna


Il museo su Instagram