Udienza, Sergio Mattarella, Roma.

Il Museo Nicolis in udienza dal Presidente Sergio Mattarella

Celebra i 20 anni di Museimpresa

 

Link alla notizia – Quirinale, Presidenza della Repubblica
foto di Francesco Ammendola – Ufficio per la Stampa e la Comunicazione

 

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto ieri la delegazione di Museimpresa, rappresentata dal Presidente Antonio Calabrò, dalle due vice presidenti Silvia Nicolis e Francesca Appiani e dal segretario generale Marta Gianzini, in occasione del 20° anniversario della fondazione dell’associazione.

Quello di ieri è un importante riconoscimento che sottolinea il profondo valore della Cultura d’Impresa.

“Incontrare personalmente il Presidente Sergio Mattarella è stata una grande emozione, mi ha colpito la sua calorosa accoglienza” afferma Nicolis “in questo momento storico è fondamentale valorizzare e mettere in rete lo straordinario patrimonio delle aziende italiane portatrici di una moderna cultura economica, sociale e civile”.

Silvia Nicolis, presidente del Museo Nicolis, oltre a ricoprire il ruolo di vice presidente di Museimpresa, l’associazione che fa capo ad Assolombarda e Confindustria per la valorizzazione del patrimonio di storia industriale italiana, è anche componente del Gruppo Tecnico Cultura di Confindustria nazionale con a capo Antonio Alunni, anche lui al ricevimento con la delegazione.

Museimpresa, fondata nel 2001 è oggi una rete unica a livello europeo con 100 musei e archivi associati ed oltre un milione di visitatori all’anno. Brand iconici che hanno caratterizzato lo sviluppo del nostro Paese.

L’associazione riunisce il patrimonio della nostra storia produttiva e imprenditoriale: un racconto della cultura e della creatività made in Italy attraverso oggetti, documenti, immagini, fotografie, filmati e audio custoditi nei musei e negli archivi delle imprese italiane.

Il Museo Nicolis viene indicato come riferimento emblematico della moderna Cultura d’Impresa. Concetti di “raccolta e riutilizzo” che hanno guidato la crescita del Gruppo Lamacart, sono gli stessi che hanno alimentato la passione del fondatore Luciano per il collezionismo, consentendogli di percepire il pregio di raffinati prodotti al momento dimenticati o ritenuti senza valore ma oggi simbolo dell’eccellenza produttiva italiana ed internazionale.

COMUNICATO STAMPA

Condividi con
  • Il museo su Instagram