Alfa Romeo, 1975, Giulia Nuova Super 1300

Alfa Romeo “Giulia Nuova Super 1300”, 1975

L’Alfa Romeo Giulia nasce come erede della Giulietta e verrà prodotta dall’Alfa Romeo dal 1962 al 1977.

La Giulia nasce durante gli anni del boom economico italiano e si presenta come berlina di carattere sportivo. Famosa è la pubblicità del tempo che recitava: “Giulia. La berlina che vince le corse”.

Il cuore della Giulia è quello che diverrà famoso come Bialbero Alfa Romeo: un 4 cilindri con doppio albero a camme in testa costruito interamente in alluminio. Soluzioni per l’epoca molto avanzate e che le permettevano prestazioni di tutto rispetto.

Negli anni successivi le verranno affiancate il coupé GT e lo spider Duetto, costruite sullo stesso telaio (modificato).

Complessivamente, in 15 anni, ne sono stati prodotti circa 1 milione di esemplari: ciò ha reso la Giulia una delle vetture più vendute della storia dell’Alfa Romeo; di questi, 572.646 furono realizzati nella versione berlina tre volumi.

Nel 1974 venne alla luce la Giulia Nuova Super. Questo profondo restyling interessò interni ed esterni, con il frontale ora caratterizzato da una poco apprezzata calandra in plastica nera. Ormai a fine carriera, la Giulia continuava però a distinguersi per le prestazioni, ponendosi al vertice della categoria berline 1300 a quasi 15 anni dalla presentazione.

Veicolo
Marca: Alfa Romeo
Modello: Giulia Nuova Super 1300
N. Cilindri / Cilindrata: 4/1290 cc
Potenza: 90 CV a 5500 g/min
Velocità: 155 km/h
Peso: 1010 kg
Lunghezza: 4150 cm
Larghezza: 1560 cm
Altezza: 1430 cm
Anno della vettura: 1975
Esemplari prodotti: 572.646
Carrozzeria:
Marca: Alfa Romeo
Tipo: Berlina 3 volumi
Il museo su Instagram