3° Premio Museo Nicolis

Il 3° Premio "Museo Nicolis 2006" assegnato all'industriale veronese SANDRO BOSCAINI Presidente di "MASI AGRICOLA" Villafranca.

10 Novembre 2006

Il 3° Premio “Museo Nicolis 2006” assegnato all'industriale veronese SANDRO BOSCAINI Presidente di “MASI AGRICOLA”

Villafranca, 11 novembre 2006

E' stato assegnato ieri, presso il Museo Nicolis di Villafranca di Verona, il Premio “Museo Nicolis” che si propone di onorare figure rappresentative del mondo imprenditoriale italiano che abbiano contribuito alla crescita economica, sociale, culturale del Paese. Giunto alla 3° edizione e introdotto da Silvia Nicolis, Direttore del Museo, il Premio è stato assegnato quest'anno a Sandro Boscaini, Presidente di Masi Agricola, uno dei grandi protagonisti del settore vitivinicolo italiano e imprenditore che ha conseguito risultati importanti nei mercati di tutto il mondo. Sandro Boscaini rappresenta la sesta generazione di una famiglia di viticoltori veneti; i prodotti di Masi Agricola – che nel 2005 ha raggiunto un fatturato consolidato di 46.500 milioni di euro – sono presenti in più di 60 paesi e la quota allâ'export supera l'88% della produzione, confermandosi come una delle più importanti realtà  vitivinicole italiane nel mondo.

La cerimonia di assegnazione del Premio è stata preceduta da una tavola rotonda sul tema: “L'eccellenza veneta fra sapere, tradizione e innovazione”. Stimolati dal coordinatore Roberto Di Lellis, caporedattore de Il Mondo, hanno portato la propria testimonianza autorevoli esponenti di istituzioni e organizzazioni imprenditoriali. Michele Bauli (Vice Presidente Gruppo Giovani Imprenditori Confindustria Verona) ha evidenziato la grande vitalità  del territorio veronese e la crescente presenza di nuove imprese, spesso create da giovani all'inizio del percorso professionale; Ottavio Cagiano de Azevedo, Direttore Generale di Federvini, ha sottolineato il ruolo strategico del Made in Italy vitivinicolo nell'economia italiana e l'attività  istituzionale di Federvini a supporto e promozione della categoria; Luigi Castelletti, Presidente di Veronafiere, ha ricordato, fra l'altro, il prezioso contributo di Sandro Boscaini e di Masi Agricola alla affermazione e crescita di Vinitaly, oggi rassegna che colloca Verona ai primissimi posti nel panorama espositivo internazionale; Fabio Gava, Assessore alle Politiche economiche e istituzionali della Regione Veneto ha messo in evidenza come questo territorio sia stato e sia particolarmente fertile in termini di progettualità  d'impresa e possa rivendicare a pieno titolo alcune delle grandi eccellenze produttive e imprenditoriali del nostro paese.

Masi Agricola nel settore agroalimentare e il Nicolis, oggi riconosciuto come innovativo esempio di Museo-Impresa, ne sono una concreta testimonianza. Il Premio, preziosa opera unica dello scultore veronese Cesare Soprana che riproduce un particolare architettonico del Museo Nicolis, è stato consegnato a Sandro Boscaini da Luciano Nicolis, fondatore del Museo che ha coronato con questa realizzazione il sogno della sua vita, proprio come fanno molti imprenditori che (ha ricordato lo stesso Nicolis) hanno la capacità di dare ai propri sogni concretezza e valore, trasformandoli in progetti, iniziative, imprese. Di talento, sfide imprenditoriali, eccellenza veneta si è parlato anche nell'intervista che Sandro Boscaini ha rilasciato in diretta a Roberto Di Lellis, ripercorrendo la storia di Masi Agricola, dei suoi vini oggi famosi in tutto il mondo e delle importanti iniziative culturali promosse dalla Fondazione Masi.


Il museo su Instagram