Il Museo Nicolis per le Giornate Europee del Patrimonio, “Italia Tesoro d’ Europa”, 29 e 30 settembre

Al Museo Nicolis di Villafranca 7 collezioni da non perdere, visite guidate e ingresso gratuito fino a 18 anni Auto d’epoca, moto e biciclette dei campioni, strumenti musicali, macchine fotografiche e per scrivere… e molto, molto di più.

6163Villafranca, 25 settembre 2012 – Belle notizie per chi vuole conoscere il patrimonio culturale del nostro Paese. Le Giornate Europee del Patrimonio, iniziativa promossa dal Ministero per i Beni e le attività Culturali rappresentano una occasione da non perdere per andare alla scoperta dei tesori italiani. Musei, monumenti, aree archeologiche, archivi, biblioteche aprono i loro “forzieri” artistici e culturali.
Come il Museo Nicolis di Villafranca, alle porte di Verona, oggi uno dei più prestigiosi musei privati italiani che in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio propone a visitatori di tutte le età le sue collezioni esclusive a tariffe agevolate. Il 29 e 30 settembre l’ingresso al Museo sarà gratuito per tutti i visitatori fino a 18 anni; nella giornata del 29 è prevista anche una visita guidata gratuita (su prenotazione)
Una opportunità unica per ammirare ben sette collezioni con centinaia di auto d’epoca, moto e biciclette dei grandi campioni, strumenti musicali, macchine fotografiche e per scrivere, piccoli velivoli, oggetti inediti dell’ingegno umano.

6165Creato nel 2000 dall’imprenditore veronese Luciano Nicolis, appassionato di meccanica e grande collezionista, il Nicolis è un museo spettacolare e non convenzionale che racconta, attraverso percorsi espositivi storici e cronologici, la storia dei mezzi di trasporto e l’evoluzione della società e dell’uomo contemporaneo.
L’automobile è la indiscussa protagonista del Museo perché la passione per il recupero e il restauro sono stati – e sono tuttora – il “motore propulsivo” di questo Museo e hanno consentito di ritrovare in tutto il mondo vetture spesso ridotte a rottami, di recuperarle e restaurarle, restituendo alla storia dell’automobile e al nostro Paese un patrimonio altrimenti irrimediabilmente perduto.
Fra i tesori che si potranno ammirare basti ricordare, per citare solo alcuni esempi, la Motrice Pia, il primo motore a benzina brevettato dal veronese Enrico Bernardi nel 1882, le mitiche Bugatti e Isotta Fraschini, la Lancia Astura Mille Miglia di Gigi Villoresi oppure, per gli amanti delle due ruote, la Draisina del 1816, vera antesignana della moderna bicicletta oppure, ancora, innumerevoli due ruote a motore “di culto” come la Bianchi Tonale 175 cc.

6167Completano la visita al Museo Nicolis il ricchissimo archivio storico e la biblioteca, una libreria fra le più fornite del Nord Italia sulla storia dell’automobile e un modernissimo Centro Congressi. La struttura, modernissima e realizzata con criteri ergonomici, è accessibile e interamente fruibile anche dai portatori di handicap.

Nelle Giornate europee del Patrimonio (29 e 30 settembre) l’ingresso al Museo sarà gratuito per i ragazzi fino a 18 anni; il 29 settembre inoltre, alle 15:30 è prevista una visita guidata gratuita con ingresso omaggio. Il tour, in compagnia di esperti del Museo, prevede la prenotazione per un minimo di 20 persone.

VISITA IL SITO DEI BENI CULTURALI

FOTO IN ALTA RISOLUZIONE DISPONIBILI SU RICHIESTA

Per saperne di più
Museo Nicolis
Via Postumia
37069 Villafranca di Verona
tel. +39 045 630 32 89 – 630 49 59 – fax +39 045 79 79 493
www.museonicolis.com; museonicolis@museonicolis.com

Contatti stampa
Daniela Colombo tel. +39 02 20241662 Cell 333 5286950
info@colombodaniela.it; colombodaniela@fastwebnet.it

Note per la redazione
Il Museo Nicolis “dell’Auto, della Tecnica e della Meccanica” di Villafranca, alle porte di Verona, è uno dei più prestigiosi musei privati in Italia e in Europa. Inaugurato nel 2000 e da allora sempre aperto al pubblico, è stato creato dall’imprenditore veronese Luciano Nicolis (a capo della holding industriale Lamacart che opera nel settore della carta), che ha fatto confluire in questo modernissimo edificio (6.000 mq) la sua passione per la tecnica e la meccanica. Il Museo ospita attualmente ben 7 collezioni che comprendono centinaia di auto d’epoca perfettamente funzionanti, centinaia di motociclette, altrettante biciclette di grandi campioni, macchine fotografiche, macchine per scrivere, strumenti musicali, piccoli velivoli, opere inedite dell’ingegno umano.

Centro Congressi
A fianco della struttura espositiva, il Museo Nicolis dispone di un’area multifunzionale, modernamente attrezzata e dedicata a riunioni, incontri di lavoro, eventi. La Sala Conferenze, insonorizzata e dotata delle più moderne tecnologie, può ospitare fino a 140 persone. A fianco, una Sala VIP per 10 persone. All’esterno uno spazio aperto sulla terrazza panoramica, destinato a pranzi, ricevimenti, presentazioni di prodotti, con una capacità complessiva degli spazi polivalenti di oltre 300 persone. Ancora, lo “Spazio delle Idee” un’area polivalente di 600mq che ospita mostre tematiche, manifestazioni e sperimentazioni di vario genere. Numerose riviste di cultura, attualità, moda e lifestyle scelgono il Nicolis come set per i propri photo shooting.

Centro Documentazione
Il Centro Documentazione raccoglie e conserva documenti storici di inerenti le Collezioni. Dispone di servizi idonei a preservare gli archivi e a renderli fruibili a ricercatori, studenti e appassionati. E’ costituito da una biblioteca specializzata, un archivio storico documentale e una bank-image. Collabora attivamente con numerose istituzioni, musei, collezionisti privati, editori ed esperti del settore automobilistico.

Bookshop
il Nicolis Bookshop, anche grazie al recente accordo con Giorgio Nada Editore, è attualmente la più importante e fornita Libreria del Nord Est su tutto quanto attiene al mondo dei motori (auto, moto, piloti, competizioni, vittorie e sconfitte, trofei, ecc)

Attività Didattica
Il Museo ha da tempo avviato un’ampia collaborazione con il mondo della Scuola, mettendo a punto iniziative didattiche speciali per aiutare i ragazzi a ripercorrere, con il supporto delle moderne tecnologie, la storia dei mezzi di trasporto, dalle epoche più remote ai giorni nostri.

Iniziative per Disabili
Il Museo Nicolis è progettato con criteri che rendono gli spazi accessibili e fruibili a tutti; meta di visitatori di ogni età, è particolarmente attento alle esigenze e alle aspettative del pubblico più disagiato.

Associato a Confindustria e Museimpresa
Gestito con criteri imprenditoriali e diretto da Silvia Nicolis, figlia del fondatore, il Museo è riconosciuto come concreto esempio di Museo–Impresa, cioè di istituzione culturale “non convenzionale” che promuove conoscenza e innovazione senza perdere di vista obiettivi di crescita e sviluppo. E proprio di Museimpresa, Associazione Italiana degli Archivi e Musei d’Impresa creata da Confindustria e Assolombarda, il Museo Nicolis è stato uno dei primi Associati ed è, oggi, Membro del Consiglio Direttivo. In Confindustria Verona Silvia Nicolis ha la vice presidenza della sezione Turismo e del Gruppo Giovani. Il Nicolis è inoltre associato AISA (Associazione Italiana Storia dell’Automobile) e ASI (Automotoclub Storico Italiano).

Condividi con
  • Il museo su Instagram