Etica, salute e benessere. A Villafranca di Verona si incontrano esperti di settore e ospiti internazionali in una due giorni inedita per dibattiti e lavori.

Il 17 e il 18 aprile si apre una riflessione etica sul benessere della persona a 360 gradi con l’evento Nutrire la salute e la performance per un benessere etico. E’ questo lo spunto della due giorni veronese nata dall’incontro di due realtà particolari come POIESIS e Gerona 2005.

Il 17 e il 18 aprile si apre una riflessione etica sul benessere della persona a 360 gradi con l’evento Nutrire la salute e la performance per un benessere etico. E’ questo lo spunto della due giorni veronese nata dall’incontro di due realtà particolari come POIESIS e Gerona 2005.

L’appuntamento con la conferenza stampa è previsto nella mattina del 17 aprile. Moderatrice d’eccezione la conduttrice e autrice televisiva Tessa Gelisio, che coordina gli interventi di esperti e di ospiti di rilievo come lo specialista che più di tutti ha contribuito a studiare le cause evoluzionistiche alla base del nostro attuale assetto metabolico: Loren Cordain.

E’ innanzitutto con il volto che le persone comunicano la parte più importante della propria sensazione di benessere e per questo i professionisti di POIESIS, in apertura, affrontano il tema in termini di competenza odontoiatrica ed estetica facciale. Ma il benessere passa da un processo di cura della salute più ampio, attraverso un aumento sensibile delle prestazioni psicofisiche e una migliore qualità della vita; in tal senso, la ricerca scientifica non si è mai fermata fino ad indagare, come enfatizzato da Gerona 2005, lo studio dell’alimentazione alla luce delle nuove conoscenze.

L’evento si pone, dunque, come contributo di alto profilo al tema di Expo 2015: la scienza nutrizione come catalizzatore di progresso e miglioramento delle prestazioni psico-fisiche sul piano individuale e sociale. Un momento unico in Italia per incontrare Loren Cordain, lo studioso statunitense che ha ideato la celebre Paleo Dieta rifacendosi al tempo in cui l’uomo si nutriva nel modo più adatto per far funzionare al meglio l’organismo.

“Indago il concetto di Paleo Dieta  – dichiara il celebre nutrizionista – non tanto come una dieta, ma piuttosto come un programma di vita che massimizza la salute e il benessere e riduce il rischio di malattie croniche. Chiaramente, – continua Cordain –  non siamo in grado di emulare esattamente le abitudini alimentari dei nostri antenati nel 21° secolo, ma siamo in grado di copiare i gruppi di alimenti che mangiavano eliminando o riducendo gli altri”.

Un vero e proprio viaggio attraverso le indicazioni di nutrizione più corrette; dall’acquisizione di queste conoscenze è nata, proprio in Italia, un’ulteriore evoluzione della dieta Zona denominata “PaleoZona” ideata dal Dottor Aronne Romano, altro speaker dell’evento. Non meno importante il contributo di altri esperti come Luigi Marzio Biasucci, Filippo Ongaro, Giovanni Scapagnini e Massimo Tammaro che concorrono a dare un quadro più esaustivo, pur da prospettive anche molto differenti, come doveroso in un convegno che, oltre a salute e performance, ha l’etica come filo conduttore.

Correlata al perfezionamento e all’età contemporanea anche la location scelta; nella splendida cornice del Museo Nicolis di Villafranca di Verona, infatti, è possibile entrare in contatto con un osservatorio privilegiato sul progresso e il suo ruolo nel migliorare le condizioni di vita delle persone.

  Scarica il programma in formato pdf

Il museo su Instagram