Citroën, 1973, SM

Citroën “SM”, 1973.

La prima vettura Citroën, la Tipo A fu presentata solo nel 1919, anno in cui il geniale costruttore francese decise di riconvertire la sua fabbrica dalla produzione di proiettili a quella di automobili.
Importati in America i più avanzati metodi di costruzione, Citroën seppe sfruttare i vantaggi della pubblicità più spinta e sensazionale: il 4 luglio 1925 la scritta Citroën composta da 280.000 lampade elettriche illuminò a Parigi la Torre Eiffel!
Memorabili anche le Crociere effettuate con mezzi cingolati di sua produzione.

Nel 1934 la Michelin acquistò il controllo della fabbrica. La Traction Avant del 1934, la 2 CV del 1948 e la DS 19 del 1955 sono le vetture che hanno fatto la storia della Casa francese. Nel 1968 la Citroën acquistò il controllo della Maserati.

La SM è il primo frutto della collaborazione Citroën-Maserati: infatti il motore 6 cilindri che equipaggia la vettura fu progettato dall’ing. Giulio Alfieri, responsabile tecnico della Casa del Tridente e veniva interamente costruito negli stabilimenti di Modena.
La SM adottava soluzioni ancora oggi all’avanguardia: ad esempio i fari sono collegati allo sterzo e quindi seguono il raggio della curva, il servocomando dello sterzo è a durezza e demoltiplicazione variabile, più è alta la velocità più diretto e duro è il comando.

Veicolo
Marca: Citroën
Modello: SM
N. Cilindri / Cilindrata: 6 a V/2675 cc
Potenza: 180 CV a 6250 g/min
Velocità: 220 km/h
Peso: 1450 kg
Lunghezza: 489.3 cm
Larghezza: 183.6 cm
Altezza: 132.4 cm
Periodo di produzione: 1970 - 1975
Carrozzeria:
Marca: Citroën
Tipo: Coupè
Il museo su Instagram