Benelli, 1972, Tornado 650 S

Benelli “Tornado 650 S”, 1972, Italia

Gli anni ’60/’70 segnano un’epoca d’oro per il motociclismo mondiale: la corsa a cilindrate e potenze progressivamente maggiori è sempre più sentita e anche il Bel Paese partecipa alla sfida.

In questo contesto nel 1968 la Benelli presenta una nuova motocicletta con motore bicilindrico di 650 cc: la Tornado.

La nuova nata della casa pesarese non è però esente da problemi: il propulsore vibra molto e la moto è sprovvista di avviamento elettrico.
Ritardi nella produzione sposteranno le prime consegne negli USA al 1970 e l’anno successivo in Europa, perdendo così l’iniziale vantaggio verso la nuova agguerrita concorrenza giapponese che vantava già moto del calibro della Honda 750 Four e Kawasaki 500 Mach III;

I problemi tecnici verranno risolti con la nuova 650 S, presentata nel 1972 sotto la nuova gestione del pilota argentino Alejandro De Tomaso, che rispolvererà il nome della casa con nuovi ambiziosi progetti.

La Tornado uscirà di produzione nel 1975, dopo un ulteriore aggiornamento nel 1972 con la versione S2 e circa 2000 esemplari prodotti.

 

 

Veicolo
Marca: Benelli
Modello: Tornado 650 S
N. Cilindri / Cilindrata: 2 / 650 cc
Potenza: 52 CV a 7200 g/min
Velocità: 190 km/h
Peso: 210 kg
Anno: 1972
Carrozzeria:
Marca: Benelli
Il museo su Instagram