Evento, EWMD European Women Management Development, Verona

Storie di leadership al femminile Ewmd incontra Masi. Silvia Nicolis tra i relatori.

Creatività, coraggio, determinazione, innovazione, passione: sono le parole della «leadership al femminile» che sono state usate come spunti di riflessione alla tavola rotonda organizzata da Ewmd, European women’s management development international network, in collaborazione con Masi Agricola, alla Tenuta Canova di Lazise dell’azienda con sede a Gargagnago di Valpolicella.

L’associazione, presente in 14 Paesi, è nata per lo sviluppo della professionalità femminile; è un network internazionale fondato nel 1984 a Bruxelles da un gruppo di professioniste europee con il sostegno della European foundation for management development. L’obiettivo principale è il miglioramento della visibilità e della partecipazione di donne qualificate in ruoli di responsabilità nell’ambito imprenditoriale, delle professioni e della società. L’incontro è stato moderato da Daniela Bandera, presidente nazionale di Ewmd.

Quattro le imprenditrici che hanno approfondito il concetto dell’identità manageriale al femminile. Alessandra Boscaini, direttore vendite di Masi Agricola e delegata dell’associazione «Donne del vino» per il Veneto, ha trattato il tema dell’innovazione come capacità di «rinnovare e rinnovarsi basandosi sulle proprie radici, sul passato; un concetto che ho appreso nel percorso della produzione vitivinicola», ha precisato. Sempre portato avanti con passione, un concetto più volte citato anche da Silvia Nicolis, imprenditrice e presidente del Museo Nicolis di Verona, che ha parlato dell’importanza di «valorizzare il cuore, la parte emotiva e le attitudini delle persone».

I ruoli apicali, come ha precisato Francesca Fertonani, architetto e presidente della sezione veronese dell’Associazione italiana dislessia, implicano «l’essere responsabili e spesso soli». Anche Stefania Montemezzi, direttore del dipartimento di Radiologia dell’Azienda ospedaliera universitaria di Verona, ha raccontato il suo percorso dall’attività professionale a quella dirigenziale e ha parlato della capacità di «trarre il meglio da ciascuno facendo crescere il gruppo». L.Z.

leggi l’articolo http://www.larena.it/home/economia/storie-di-leadershipal-femminileewmd-incontra-masi-1.4892130

 

Il museo su Instagram