Royal Bar-Lock, ca. 1907

Royal Bar-Lock, ca. 1907, Stati Uniti 

La prima macchina per scrivere Bar-Lock fu realizzata nel 1888 dalla Columbia Typewriter Co., fondata nel 1884 da Charles Spiro.

Questa macchina sconvolse il mercato dell’epoca per la sua originalità. Aveva infatti una doppia tastiera (una per i caratteri maiuscoli e una per i caratteri minuscoli) ed era, novità incredibile per l’epoca, a scrittura visibile.

Il nome Bar-Lock (bloccaggio della barra) deriva dal meccanismo di scrittura al momento della stampa. Le leve, su cui sono montati i martelletti porta caratteri, sono posizionate verticalmente nel cestello rispetto alla piastra orizzontale. Al momento della pressione sul rullo, il martelletto porta carattere viene bloccato da una serie di piccoli perni che ne evitano l’oscillazione che potrebbe deformare la scrittura. La corazza semiovale decorata, oltre ad abbellire la macchina, proteggeva infine il meccanismo di scrittura.

Nel 1896 la descrizione “BAR-LOCK” sulla macchina fu sostituita da “Columbia Bar-Lock” e i principali utilizzatori furono la Marina Militare e Uffici Postali.

A partire dal 1898 la macchina fu venduta in Gran Bretagna tramite una società controllata con il marchio Royal Bar-Lock e, fu utilizzata principalmente dal Ministero della Guerra, banche, uffici postali e dai maggiori enti commerciali.

Curiosità: i caratteri, altra novità per l’epoca, erano in gomma rigida.

 

 

 

Le Macchine per Scrivere
Marca: Columbia Typewriter Co.
Anno di produzione: ca. 1907
Nazione: Stati Uniti
Nome: Royal Bar-Lock
Il museo su Instagram