Shooting, Fasoli Gioielli

Realizzato al Museo Nicolis lo shooting per il prestigioso catalogo Fasoli Gioielli

Gioielleria, oreficeria, pelletteria, laboratorio orologiaio, laboratorio gemmologico, argenteria, cristalleria, porcellane e liste nozze fanno di Fasoli una realtà che abbraccia tutte le sfumature della creatività e dell’eleganza.

Una storia iniziata a metà dell’Ottocento e proseguita fino ai giorni nostri, testimonia un lavoro in continua evoluzione, che ha reso Fasoli un’attività con pochi eguali in Italia.

La lunga storia della famiglia Fasoli ha inizio nel 1853 nella cittadina di Oggiono, in provincia di Lecco. Qui nasce la piccola produzione artigianale di Ernesto Fasoli, maestro nella realizzazione di preziosi pensati come eleganti presenti per celebrare battesimi e matrimoni delle famiglie più abbienti della zona.

La piccola attività continua a svilupparsi fino al 1938, quando Giuseppe Fasoli, figlio di Ernesto, si trasferisce a operare a Brescia, nella centralissima Piazza della Loggia, gestendo l’avviato negozio dei fratelli De Marmels. A quest’epoca risale anche la prima fedina in oro a tre colori: una creazione con la quale Fasoli si dimostra all’avanguardia.

——-

Nel 1968 Ernesto crea il catalogo Fasoli, divenuto nel tempo un appuntamento imperdibile, sia per il fascino degli oggetti selezionati, sia per i contenuti: temi, luoghi e fotografi sempre diversi contribuiscono alla magia di una pubblicazione che coinvolge spesso modelle d’eccezione.

Nel 1974 viene inaugurato il prestigioso laboratorio di gemmologia, tuttora fiore all’occhiello della famiglia Fasoli: una delle poche aziende a possedere un qualificato laboratorio per la creazione di gioielli unici, realizzati in esclusiva, oltre a un altrettanto pregevole laboratorio interno di orologeria.

In questo periodo nasce anche “Fasoli Firme”: un negozio dedicato ai soli gioielli firmati, ispirato alle esperienze parigine, situato in una location lontana dal traffico, discreta e accogliente come un salotto.

Nel 2003, Fasoli ha celebrato i suoi 150 anni di attività con un’indimenticabile festa che ha visto coinvolti 800 invitati, tra i quali molti personaggi del jet set internazionale, convenuti a festeggiare la lunga storia e i tanti successi di un’azienda diventata parte integrante dell’identità di Brescia.

Testo tratto dalla pagina ufficiale http://www.fasoli.com/fasoli/160anni.asp

Al prestigioso evento del 2003 ha preso parte anche il Museo Nicolis con la sua rara vettura Delahaye con a bordo la madrina Milly Carlucci.

Protagoniste dello shooting le vetture del Museo Nicolis: Bianchi S9, Cadillac Eldorado, Delahaye 135 M, Ford Thunderbird, Isotta Fraschini 8AS, MG TD Midget.

 

 

Sponsor
Amici del Museo