Proposta didattica Scuola Secondaria 2° grado

Visita guidata didattica

Vedere per capire, capire per conoscere.
Velocità e bagliori della modernità. Miti e simboli del “Secolo Breve”.

“…l’automobile poi sconvolge l’immaginazione collettiva: sotto il suo impatto, la mente dell’uomo moderno, i suoi pensieri, sentimenti e amori sono un turbine di vento; dappertutto la vita si precipita furiosamente come una carica di cavalleria, e svanisce cinematograficamente, come gli alberi ed i profili di una strada. Ogni cosa interna all’uomo salta, danza e galoppa, in movimento sfasato rispetto a lui” Octave Mirebeau

La visita guidata ricostruisce attraverso usi e costumi, miti e simboli, la storia di un’epoca, e permette ai ragazzi di constatare personalmente come le invenzioni modifichino lo stile di vita degli uomini.

  • Auto d’Epoca: Durata del percorso circa 60 minuti.
  • Biciclette: Durata del percorso circa 20 minuti.

Vedere per capire, capire per conoscere.
Musica e dintorni.

La visita si conclude nella Sezione Musicale con uno “spettacolo” di meccanica applicata alla musica e l’ascolto di alcuni strumenti musicali. Si analizzano le origini del suono “meccanico”: i ragazzi ripercorrono anche visivamente l’evoluzione degli strumenti musicali meccanici arrivando fino alle origini del moderno CD.

  • Strumenti MusicaliDurata del percorso circa 20 minuti.
Obbiettivi e Orientamenti
  • Orientare i ragazzi verso una rilettura della storia, proponendo l’approccio alle innovazioni tecniche e meccaniche, visibili i tangibili, attraverso l’esame delle vetture esposte.
  • Fornire una prospettiva sull’evoluzione degli usi e costumi, della società e delle invenzioni.
  • Introdurre la geografia nazionale, europea o internazionale, sottolineando le diversità delle automobili e loro applicazioni tecniche in funzione della loro provenienza o ubicazione geografica.
  • Illustrare come l’evoluzione dell’automobile e le gare automobilistiche, sempre più veloci e competitive, abbiano influenzato la letteratura, il giornalismo, l’arte e la vita sociale dell’ultimo secolo.
  • Avvicinare i ragazzi sulle regole della strada ( Codice della strada ).
  • Illustrare il cambiamento nella velocità dei mezzi di trasporto ma anche il ritmo della vita nel corso degli anni, mostrando varie scoperte/innovazioni che hanno contribuito al progresso: la luce = i fanali, l’energia = il motore a benzina, il suono = il clacson, l’elettricità= le batterie…
Laboratorio

All’interna del Museo è possibile sviluppare diverse attività di laboratorio, ciascuna appositamente studiata e indirizzata alla specifica fascia di età e scolarità. I laboratori sono percorsi educativi che si avvalgono del bene culturale presente in museo per approfondire tematiche culturali storiche e contemporanee.

Una parte dell’attività è svolta in laboratorio e una parte nelle sale espositive per permettere all’alunno di produrre esperienze personalizzate a contatto con l’oggetto museale.

Il Museo Nicolis ogni anno produce un allegato nel quale illustra dettagliatamente le attività di laboratorio al fine di migliorare l’offerta educativa nell’ambito della didattica museale.

Sponsor
Amici del Museo