Ferrari, 1964, motore Tipo 209, Automobile.

Questo motore fu applicato alla nuova 330GT 2+2 presentata al Salone di Bruxelles nel 1964.

Riprendeva il filone delle Gran Turismo familiari avviatosi con la 250GT 2+2 ma con un passo un po’ più lungo e quattro gruppi ottici anziché due,  almeno per la prima serie prodotta sino al 1965.

Queste le sostanziali differenze, oltre al gruppo motore, sempre di 12 cilindri a V ma nella versione da 4 litri anziché 3 che consentivano un aumento di potenza di circa 60CV.

Enzo Ferrari in persona fu il primo a provare la vettura che tenne per un certo periodo come auto personale. La produzione cessò nel 1967, ne furono prodotti circa 1000 esemplari.

Marca: Ferrari
Modello: 209
N.cilindri/cilindrata: V12/3967.4
Potenza: 300 cv a 7000 giri/min
Numero valvole: 24
Alimentazione: 3 carburatori Weber 40DCZ/6
Accensione: singola, 2 spinterogeni, 2 distributori
Raffreddamento: ad acqua
Lubrificazione: a carter secco

Sponsor
Amici del Museo