Galleria: " Mostra, L’Ordionario diventa Straordinario, ACI Storico. "

Torna indietro
Torna indietro
Il museo su Instagram

Mostra, L’Ordionario diventa Straordinario, ACI Storico.

Il talento della trasformazione nelle straordinarie fuoriserie numerate della Collezione Nicolis.

Il Museo Nicolis partecipa da protagonista alla mostra “ L’ORDINARIO DIVENTA STRAORDINARIO ” organizzata in collaborazione con ACI Storico, dal 22 al 25 ottobre a Padova alla 37^ edizione diAuto e Moto D’Epoca 2020”.

Una kermesse all’insegna dell’emozione, con due mostre che rappresentano “ il coraggio di sognare ” dedicate all’ingegno e alla tenacia italiana nella storia delle due e delle quattro ruote.

Il Nicolis presenta tre capolavori che segnano un periodo di grande fulgore creativo, simboli del talento italiano nella trasformazione, quando l’originale si ripresentava in una veste dedicata e personalizzata senza perdere le caratteristiche peculiari, esaltandone le prestazioni e il fascino: le mitiche fuoriserie per eleganza e personalità, pezzi unici rimasti nella storia dell’automobile, un fenomeno esportato nel mondo.

La Zanussi “1100 Sport” del 1949, modello da corsa probabilmente unico, pilotato dallo stesso Fioravante Zanussi; la ricercatissima  Fiat “1100 E” Vistotal del 1950, l’unica “ 1100 E ” allestita dalla Carrozzeria Castagna di Milano che la realizzò con il parabrezza senza montanti, denominato in origine “Vutotal” per permettere, appunto, una visibilità totale. A sottolineare l’eleganza della vettura è anche il volante trasparente, un’opera d’arte vista solo su vetture di maggiore importanza; infine l’originale barchetta Fiat “500 Spider Sport” del 1949, realizzata dalla Carrozzeria Colli di Milano, azienda nata nel 1932, specializzata nella lavorazione dell’alluminio.

“La mostra al Padiglione 3 è realizzata in collaborazione ad Aci Storico e raccoglie 10 modelli unici, prototipi da corsa e bolidi da record con un grande denominatore comune: sono tutte auto modellate dal genio e dalla passione italiana per i motori. Ci sarà il Bisiluro Tarf di Piero Taruffi, il Nibbio 2 di Lurani, la D46 che Nuvolari guidò in corsa senza volante e altre auto che l’estro degli artigiani italiani del dopoguerra ha trasformato in fuoriserie senza paragoni nella storia.” LINK

Auto Moto D’Epoca: il più importante mercato europeo di auto d’epoca
dal 22 al 25 ottobre | Fiera di Padova
www.autoemotodepoca.com