Lancia, 1954, Appia I° serie

Lancia Appia “1 serie” – 1954

Erede dell’Ardea, la nuova “piccola” Lancia Appia di 1090cc, fu presentata al Salone di Torino del 1953. La distribuzione a valvole in testa era comandata da 2 alberi a camme nel basamento. Alimentato da un carburatore Solex, il motore sviluppava 38 cv., che permettevano alla nuova berlina prestazioni superiori a quelle della sua diretta concorrente, la Fiat 1100/103.

La carrozzeria riprendeva le linee della sorella maggiore Aurelia con l’apertura delle portiere ad armadio senza piantone centrale; la qualità delle finiture era sicuramente da vettura di rango superiore. In questi anni ci fu il boom delle vetture “utilitarie” che segnarono l’emancipazione delle classi popolari oramai liberate dalle restrizioni belliche. In questo contesto l’Appia rappresentava un punto di arrivo per la media borghesia emergente, che voleva distinguersi e che vedeva le Lancia come vetture di classe con prestazioni superiori.

L’Appia I serie fu sostituita nel 1955, ma il modello rimase in produzione, con altre due serie, fino al 1963; le versioni sportive, carrozzate da Zagato, conquistarono numerose vittorie in corsa nella classe 1100.

Veicolo
Marca: Abc
Modello: Appia 1 serie
N. Cilindri / Cilindrata: 4 a V/1090 cc
Potenza: 38 CV a 4800 g/min
Velocità: 120 km/h
Lunghezza: 388 cm
Larghezza: 142 cm
Altezza: 145 cm
Periodo di produzione: 1953 - 1955
Esemplari prodotti: 20.065
Carrozzeria:
Marca: Lancia
Tipo: Cabriolet
Sponsor
Amici del Museo