Johansson Stefan – SVEZIA

Stefan Nils Edwin Johansson (Växjö, 8 settembre 1956) è un pilota automobilistico svedese, vincitore della 24 ore di Le Mans nel 1997 e noto per aver partecipato a 79 Gran Premi di Formula 1.

Nel corso della sua carriera si è imposto anche nel campionato di Formula 3 britannica nel 1980. Pur essendo un pilota costante, aveva i suoi principali limiti in qualifica e sul giro singolo. Nella massima serie automobilistica ha corso per varie scuderie, raggiungendo i suoi migliori risultati in Ferrari e McLaren. In gara non è mai andato oltre il 2º posto, ottenuto in quattro occasioni, e ha mantenuto per anni il poco invidiabile record di piazzamenti a podio (12) senza alcuna vittoria, venendo superato da Nick Heidfeld nel 2011.

Volanti:

  • Il 1986 fu per Johansson l’anno migliore della sua carriera, poiché ottenne il 5° posto nella classifica piloti. Fu un ottimo risultato per la casa di Maranello, che l’aveva ingaggiato dal 1985, poiché la vettura che guidò lo svedese, la F1-86, si presentava poco aerodinamica e con problemi all’impianto frenante. Il volante MOMO presente nella nostra collezione era montato su quella monoposto.
  • Nel 1987 il pilota passò dalla casa di Maranello alla McLaren, alla guida della MP4/3. La monoposto si presentava meno competitiva di altre vetture schierate precedentemente dalla scuderia inglese e, sebbene nelle prime tre gare salì tre volte sul podio, la vettura incappò in guasti meccanici, come la foratura dei pneumatici ed il distaccamento dell’alettone. Comunque, con i punti conquistati, riuscì a terminare la stagione con un onorevole 6° posto nella classifica piloti.  Il volante MOMO appartenente al nostro museo è testimone di quell’impresa.

(Fonte: Formula1.com)

Ph. Daniele Amaduzzi

Sponsor
Amici del Museo