Fiat, 1929, 509A

Fiat “509A spider” – 1929

Il lancio della 509 nel 1925 fu supportato dalla Fiat con la creazione di un apposita società (la SAVA) che finanziava l’acquisto rateizzato della vettura.

Finalmente si poteva affermare che l’automobile era un bene alla portata di tutti, anche se in realtà la maggior parte della popolazione si muoveva ancora in bicicletta o al massimo in motocicletta.

La vettura esposta presenta il caratteristico sedile posteriore di emergenza a scomparsa nella coda, chiamato scherzosamente “posto della suocera”.

La vettura, ancora originale, fu acquistata nel 1930 dai Conti Cavazzocca di Verona e dopo svariati passaggi di proprietà, nel 1979 è tornata, nella sua città natale. Ora esposta al Museo Nicolis di Villafranca di Verona.

Luciano Nicolis racconta: “Questa vettura è veronese, era arrivata nuova ai Conti Cavazzocca, aveva lo stemma sulle portiere. Era stata prestata al figlio del Prefetto di Verona per fare una gita a Bosco Chiesanuova con la signora Adele Galvani la quale aveva smarrito la sua carta d’identità, una bella tragedia allora. Negli anni ’80 è stata da me ritrovata nella tasca interna della vettura ed io ho voluto consegnarla personalmente alla proprietaria. Fu una grande sorpresa – CHI ME L’HA RUBATA? – … a 70 anni era ancora scossa.”

____

“La Fiat 509 apparve a molti seducente con i suoi bagliori di una nuova vita, il miraggio di possedere un’automobile.
Finalmente nella primavera del 1925, la 509 iniziò ad essere prodotta dalle catene di montaggio del Lingotto, il nuovo stabilimento inaugurato dalla Fiat nel 1923.
La 509 una vettura di dimensioni contenute (3,70 per 1,42 m) con cambio a tre marce e un motore di 990 cm3, fu accolta trionfalmente dagli automobilisti e dalla stampa specializzata.
La presentazione della 509 segnò, di fatto, l’inizio della motorizzazione di massa in Italia. Per incentivare la vendita, la Fiat organizzò un tour promozionale nelle città italiane – attraversate da una carovana di dieci vetture partite da Milano il 1° Maggio e guidate dal commendator Felice Nazzaro – e inaugurò un sistema di pagamento rateale gestito da una società appositamente creata, la Sava.”

Tratto da Storia Sociale dell’Automobile in Italia, Federico Paolini

Shooting, I Gatti di Vicolo Miracoli, anni ’80, Fiat 509  con  Jerry Calà, Umberto Smaila, Nini Salerno e Franco Oppini,  foto scattata presso Arena di Verona

 

Veicolo
Marca: Fiat
Modello: 509A
N. Cilindri / Cilindrata: 4/990 cc
Potenza: 22.2 CV a 3400 g/min
Velocità: 76 km/h
Lunghezza: 390 cm
Larghezza: 148 cm
Altezza: 161.5 cm
Periodo di produzione: 1926 - 1929
Esemplari prodotti: 69.165
Carrozzeria:
Marca: Fiat
Tipo: Spider
Sponsor
Amici del Museo