Ferrari, 1963, 250 GT 2+2

Ferrari “250 GT 2+2” – 1963

La vettura del Museo è stata la prima Ferrari 2+2 prodotta in serie; grazie all’abilità di Pininfarina, fu possibile montare una carrozzeria a quattro posti sul telaio 250 GT, senza modificare il passo.

Solo la lunghezza complessiva della vettura risultò maggiore di 30,5 cm.

Studiata nella galleria del vento, la vettura presenta un parabrezza molto inclinato ben raccordato con il tetto. L’andamento pulito e lineare della fiancata, priva di inutili decorazioni, verrà ripreso da Pininfarina anche in altre sue creazioni del periodo.

La serie 250, iniziata con il modello Europa nel 1953 e terminata con l’uscita dalle catene di montaggio della ultima GT/L nel 1964, è stata la più longeva nella storia Ferrari e quella che ha portato al costruttore di Maranello le maggiori soddisfazioni.

Per oltre 10 anni il motore 12 cilindri di 3000cc (250 la cilindrata unitaria e da qui il nome) nelle sue varie evoluzioni ha corso sulle piste di tutto il mondo, montato su vetture il cui nome rimarrà per sempre nella memoria degli appassionati: 250 GT Tour de France, 250 Testarossa, 250 Spyder California, 250 GT Berlinetta Competizione e 250 GTO.

Si ringrazia per il servizio fotografico Ivano Mercanzin.

 

Vedi anche motore Ferrari tipo 209.

Vedi anche motore Ferrari F4 A 94.

Mostra Passione Volante, Ferrari GTE.

2006 esposta a Villa d’Este per il Convegno “Avvento della Linea italiana negli anni Cinquanta Sessanta – la Scuola Pininfarina”.

2018 Test Drive Ferarri 250 GTE 

Veicolo
Marca: Ferrari
Modello: 250 GTE 2+2
N. Cilindri / Cilindrata: 12 a V/2953 cc
Velocità: 250 km/h
Lunghezza: 465 cm
Larghezza: 172 cm
Altezza: 135 cm
Periodo di produzione: 1960 - 1963
Carrozzeria:
Marca: Pininfarina
Tipo: Coupè
Sponsor
Amici del Museo