Mostra, L’Italia del Giro e i campioni che hanno fatto la storia

Al Museo Nicolis un omaggio al Giro d’Italia attraverso l'esposizione di quattro capolavori che hanno segnato la storia del ciclismo

1 maggio | 30 settembre 2019 – Il Giro d’Italia da più di 100 anni racconta il nostro Paese e le sue trasformazioni attraverso le imprese di leggendari campioni: Ganna, Girardengo, Binda, Brunero, Coppi, Bartali, Gimondi, Magni, Merckx, Moser, Saronni e Pantani, sono solo alcuni dei nomi che hanno reso popolare e indimenticabile questo sport fatto di sudore, fatica e memorabili vittorie.

Il Museo Nicolis rende omaggio al Giro d’Italia attraverso la sua imperdibile collezione di biciclette: sono quattro i preziosi esemplari esposti che introducono il visitatore al patrimonio del Museo, accompagnandolo in un eccitante percorso storico, guidato dai protagonisti delle imprese che lo resero fenomeno nazionale: Luigi Ganna, Gino Bartali e Fausto Coppi sono le figure leggendarie che hanno incarnato i sogni e l’entusiasmo di un intero Paese.

L’esposizione prende avvio da Luigi Ganna, vincitore del primo Giro d’Italia, passando per il terribile Gino Bartali, il “Ginettaccio” dal grande cuore, sino all’eterno rivale Fausto Coppi, il “Campionissimo”, che di Giri ne ha conquistati cinque.

Attraverso capolavori unici, ripercorriamo l’intramontabile fascino della bicicletta e del Giro d’Italia, alla scoperta di un Paese unito dallo sport e da una grande passione: il ciclismo e i suoi campioni.

La proposta è allettante ed inedita: la Coppi Special del 1955, pezzo di straordinaria rarità, la Bianchi Modello Tour de France del 1949 che proprio quest’anno festeggia il Centesimo Anniversario della nascita di Fausto Coppi e la Legnano del 1948 in ricordo di Gino Bartali, sono solo una selezione, che insieme a sorprendenti e originali memorabilia legati alle corse, introduce alla scoperta di una delle più complete collezioni del Mondo.

 

               

Sponsor
Friends of the Museum