Events_Cuore Chievo_Charity.

“Gioca d’anticipo contro l’autismo”.

Si è tenuta al Museo Nicolis l’importante serata all’insegna della solidarietà per il progetto “Gioca d’anticipo contro l’autismo” a cura di Cuore Chievo ONLUS.

Presenti giocatori e dirigenti di A.C. Chievo Verona tra cui il Presidente Luca Campedelli con Stefano Sorrentino, Emanuele Giaccherini, Nenad Tomovic e Riccardo Meggiorini.

Il progetto ”Gioca d’anticipo”, che vede coinvolte l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, Brain Research Foundation e Autismi Verona, ha lo scopo di permettere a tutti i bambini che accedono al Centro Disturbi dello Spettro Autistico dell’Azienda Ospedaliera di ricevere un servizio diagnostico ed assistenziale tempestivo, adeguato ed avanzato tramite l’analisi delle disfunzioni sopra riportate.

L’autismo è una sindrome neurologica e comportamentale risultante da alterazioni concomitanti di processi biologici, ambientali e genetici. I Disturbi dello Spettro Autistico (ASD) sono caratterizzati da una compromissione generale e talvolta grave in specifiche aree dello sviluppo: quella cognitiva, degli interessi e quella delle capacità comunicative e di interazione sociale.

La fondazione della Onlus
“Cuore Chievo” nasce da un’idea del presidente Alessandro Cardi, per favorire momenti di incontro alla comune passione calcistica creando occasioni di amicizia e solidarietà, che nascono spontaneamente solo dal Cuore.
Alessandro Cardi è l’anima di ogni evento ed iniziativa che realizza attraverso l’impegno di preziosi collaboratori, selezionati ex-calciatori, amici, tifosi e simpatizzanti che si riconosco nella mentalità clivense.

www.cuorechievo.org

Si ringraziano Maurilio Boldrini e A.C. Chievo Verona per le immagini fotografiche.

Guarda il VIDEO della serata

Sponsor
Friends of the Museum