Concorso di Eleganza ASI, Torino, Italia.

L'Isotta Fraschini guidata da Luciano Nicolis si aggiudica il 1° Premio e il Premio "Memorial Gigi Bonfanti".

Cinquanta vetture pezzi unici da collezione che hanno sfilato per le vie di Torino di fronte a un pubblico numerosissimo. Per il Concorso d’Eleganza ASI, dedicato alle fuoriserie, un nuovo grande successo.
La giuria ha premiato a pari merito la Isotta Fraschini 8AS Castagna e la giallo nera Bugatti 57C Atalante del 1937.

L’Isotta Fraschini si è inoltre aggiudicata il premio – Memorial Gigi Bonfanti – per la qualità del restauto. Premio che ha voluto ricordare l’opera e la passione di colui che più di ogni altro ha aperto in Italia la strada del cosidetto restauro professionale. Bonfanti, con la sua esperienza di lavoro, è stato un vero tramite fra i cultori dell’auto d’epoca e l’ente che li tutela. E’ stata scelta la vettura di Luciano Nicolis per la ricerca storica e documentaria che ha permesso di riportare l’Isotta Fraschini alle condizioni originali, proprio come era quel giorno del 1929 quando lasciò le officine Castagna. Ma c’è anche un altro motivo per cui il Premio è stato attribuito a Luciano Nicolis. Gigi Bonfanti non era un fautore del collezionismostatico, restaurava le macchine per farle viaggiare. Lui infatti, raggiungeva i luoghi di svolgimento delle manifestazioni senza usare il carrello. Così ha fatto Luciano Nicolis, che dopo essere stato al Concorso di Bagatelle, ha regolarmente raggiunto Torino a bordo della sua splendida ancetre.

Testo di Gaetano Derosa, La Manovella ottobre 1990

 

Sponsor
Freunde des Museums