Corporate MUSEO NICOLIS.

Cultura, divertimento, incontri e sperimentazioni: al Museo Nicolis di Verona, le sorprendenti testimonianze della società contemporanea.

Un mix di storia, passione e design made in italy.

Tra i più emozionanti musei privati di tutta Europa, il Museo Nicolis di Verona narra la storia della tecnologia e del design internazionale del XX secolo.
Il Museo Nicolis mette in scena i gioielli della meccanica made in Italy ed internazionale in un percorso che presenta, sala dopo sala, ricche collezioni che variano dalle automobili, motociclette e biciclette storiche, alle macchine fotografiche e per scrivere, strumenti musicali, fino ad alcuni velivoli.
Oltre alle sue esposizioni assolutamente uniche, e ad essere una tappa imperdibile per turisti, appassionati e curiosi, il Museo Nicolis è anche simbolo di innovazione e sviluppo, assumendo un ruolo attivo all’interno di Museimpresa (Associazione Italiana degli Archivi e Musei d’Impresa).

8 Collezioni e centinaia di pezzi unici

La nascita del museo si deve alla grande passione di Luciano Nicolis nel collezionare pezzi unici della tecnica e della meccanica. Una collezione che rappresenta la storia di una vita e che ha trovato un primo spazio espositivo di 6000 mq nel duemila, anno della sua inaugurazione. Un museo dell’Auto, della Tecnica e della Meccanica che si fonda sulla tecnologia storica e che si inserisce in una modernissima struttura completamente accessibile.
I suoi gioielli sono stati suddivisi in otto diverse collezioni con l’obiettivo di costruire un percorso organico e strutturato adatto a ogni visitatore.

I “numeri” delle 8 collezioni sono importanti: circa 200 auto d’epoca, 110 biciclette, 100 moto, 500 macchine fotografiche, 100 strumenti musicali, 100 macchine per scrivere, piccoli velivoli, una rara collezione di circa 100 volanti di Formula 1 e centinaia di opere dell’ingegno umano sono esposti secondo percorsi storici e stilistici; all’area espositiva si affiancano il Centro Congressi, l’archivio storico, la biblioteca e un Bookshop fra i più forniti del Nord Italia sul mondo dei motori.

Cultura d’impresa e “brand heritage”

Non è un caso che il Museo Nicolis rappresenti un “unicum” nel suo genere e venga indicato come emblematico della moderna cultura d’impresa.
I Nicolis, infatti, sono da oltre 80 anni imprenditori nel recupero di materie prime e secondarie, l’inizio risale al 1934 quando Francesco Nicolis, padre di Luciano, sensibile a ogni forma di risparmio e dotato di acuta intelligenza, decide di raccogliere ciò che gli altri gettano via: la carta da macero. Con l’aiuto di suo figlio Luciano Nicolis, l’attività si espande velocemente e in pochi anni, sarà proprio lui a dare un ulteriore slancio trasformando l’azienda di famiglia, sin dagli anni sessanta, in un gruppo leader in Europa per il recupero della carta da macero e un sicuro punto di riferimento nel settore dei servizi ambientali internazionali.
Oggi il Gruppo Lamacart-Museo Nicolis è gestito con passione e tenacia dalla terza generazione, rappresentata dai figli Silvia e Thomas Nicolis.
Concetti quali “raccolta e riutilizzo”, che hanno guidato la crescita dell’impresa cartaria, sono gli stessi che hanno alimentato la passione per il collezionismo di Luciano Nicolis, consentendogli di vedere dei gioielli dove altri vedevano solo rottami e aiutandolo nella instancabile opera di ricerca che lo ha portato a scovare in tutto il mondo auto d’epoca, a recuperarle, restaurarle e riportarle all’antico splendore.
Una passione che ha restituito alla storia dell’automobile un patrimonio altrimenti perduto.

Ne hanno innumerevoli testimonianze i visitatori del Museo che possono ammirare, fra gli altri, la “Motrice Pia”, il primo motore a scoppio di benzina brevettato dal veronese Enrico Bernardi nel 1882, la Isotta Fraschini del 1929 (celebrata da film come “Viale del Tramonto” e da personaggi illustri come lo Zar Alessandro, Rodolfo Valentino, Isadora Duncan…), la Lancia Astura Mille Miglia, unica al mondo, costruita appositamente per Luigi Villoresi, e le centinaia di mezzi di trasporto e oggetti inediti che raccontano la storia dell’uomo e della società degli ultimi due Secoli.

Un moderno Museo d’Impresa

Il talento del suo fondatore spiega solo in parte il successo che il Nicolis ha registrato negli anni; alla base della sua affermazione c’è infatti la gestione imprenditoriale della struttura – affidata a Silvia Nicolis, presidente del Museo e figlia di Luciano – che ha puntato sulla promozione della cultura, del turismo e sulla valorizzazione del territorio senza però dimenticare la propria vocazione imprenditoriale.
Da qui, una gestione dinamica e proattiva affidata a un team ristretto di collaboratori di alta professionalità, al dialogo costante con le istituzioni e il territorio, alle relazioni con le imprese, alla collaborazione creativa con i media e il mondo della comunicazione.

Le iniziative promozionali e i servizi per il pubblico e la Business Community, finalizzati a generare risorse per la gestione e lo sviluppo del Museo, rappresentano una straordinaria piattaforma sia per le attività del Gruppo Nicolis-Lamacart sia per la valorizzazione complessiva del territorio, in omaggio alla filosofia dell’Heritage Marketing cui il Nicolis si è sempre ispirato.
Da qui, l’ingresso nel network Museimpresa (www.museimpresa.com), l’Associazione italiana di Archivi e Musei d’Impresa voluta da Assolombarda e Confindustria per valorizzare e mettere in rete le imprese portatrici di una moderna cultura aziendale. Silvia Nicolis, in questa Istituzione, è impegnata a promuovere le eccellenze imprenditoriali italiane e il loro “brand heritage”.

Per quanto concerne Lamacart, oggi presieduta dal figlio del fondatore Thomas Nicolis, è stata la prima azienda italiana a ricevere il prestigioso riconoscimento Papyrus Award nel 2012 dal BIR – Bureau of International Recycling (Associazione internazionale fondata nel 1948 che riunisce le più importanti società mondiali operanti nel recupero e riciclo di metalli ferrosi e non ferrosi, carta, tessuti, materie plastiche, gomma), testimoniando in questo modo l’eccellenza italiana in un settore industriale avanzato, fortemente competitivo e sempre più globalizzato. Lo conferma la sua costante crescita e operatività internazionale.

Il Centro Congressi

A fianco della struttura espositiva, il Nicolis dispone di un’area multifunzionale, modernamente attrezzata e dedicata a convegni, incontri di lavoro, eventi in grado di ospitare fino a 350 persone. La Sala Conferenze, insonorizzata e dotata delle più moderne tecnologie, può ospitare fino a 120 persone. A fianco, una Sala VIP per incontri riservati. All’esterno uno spazio aperto sulla terrazza panoramica destinato a pranzi, ricevimenti, presentazioni di prodotti, con una capacità complessiva delle aree polivalenti di oltre 300 persone. Lo staff del Centro Congressi è altamente professionale e può gestire eventi di varie dimensioni e tipologie.

Lo “Spazio delle Idee”

Allo “Spazio delle Idee”, dedicato a mostre tematiche, sperimentazioni artistiche e culturali, esposizioni, iniziative didattiche, il Nicolis dedica una specifica area di 600 mq. Situato al piano terra del Museo, lo Spazio delle Idee ne conserva intatti il fascino e l’atmosfera, ma è un’area autonoma, a disposizione di Istituzioni, Imprese, Associazioni, esponenti del mondo artistico, culturale, politico, imprenditoriale che vogliano disporre di una location funzionale ma inconsueta, accessibile e facile da allestire.

Il Centro Documentazione

Il Centro Documentazione Nicolis ha come finalità la ricerca, raccolta, organizzazione e valorizzazione di testimonianze storiche. Reperisce e cataloga documenti inerenti le Collezioni, sviluppando tutti i servizi atti a preservare i preziosi archivi e renderli fruibili a ricercatori, studenti e appassionati.
Si articola su una biblioteca specializzata, un archivio storico documentale e una bank-image delle collezioni.

Photo Shooting & Media

Le Collezioni del Museo, esposte con criteri storici o stilistici che assicurano una comunicazione rigorosa ma anche emozionante e divertente, possono offrire il contesto ideale per set fotografici, riprese televisive, spot. Per questo il Museo collabora in modo continuativo con i media e i migliori professionisti della comunicazione, mettendo a disposizione i propri gioielli anche per iniziative editoriali o eventi di prestigio che si svolgano in sedi diverse dal Museo.

Il Bookshop

Il Bookshop del Museo è una delle più importante e fornite librerie del Nord Est su tutto quanto attiene al mondo dei motori (auto, moto, piloti, competizioni, vittorie e sconfitte, trofei, ecc). Meta di studiosi e appassionati, offre pubblicazioni inedite, libri fotografici, biografie dei campioni, con un assortimento molto ampio che non trascura nemmeno i più piccoli. La proposta editoriale è corredata da gadget espressamente disegnati e realizzati per il Museo, dalle magliette, ai libri, agli audiovisivi, fino a Freccia, il cagnolino-mascotte in versione “peluche”.
Il Museo ha inoltre al suo interno un originale ed esclusivo “Vintage Store” dove si possono trovare oggetti d’epoca unici e meravigliosi che hanno caratterizzato epoche e stili di vita del passato, anche anteguerra.
Una raffinata selezione di rari articoli da viaggio tra bauli, cappelliere, valigie, riviste, foulard, cuffie da pilota… accessori esclusivi di varia manifattura.

Attività Didattica

Il Nicolis sviluppa da tempo progetti culturali per la Scuola. In collaborazione con insegnanti ed educatori sono state elaborate speciali sezioni didattiche per aiutare i ragazzi a ripercorrere, anche attraverso tecnologie innovative, la storia della società contemporanea.

Iniziative per l’accessibilità e l’inclusione.

Il Museo Nicolis è progettato secondo criteri che valorizzano gli spazi e li rendono accessibili e fruibili a tutti; meta di visitatori di ogni età, è particolarmente attento alle esigenze del suo pubblico. Il Nicolis offre sia un luogo privilegiato di cultura, divertimento, incontri liberi e “senza barriere”, sia un programma articolato di iniziative. Destinando, per esempio, una giornata specifica (il giovedì) alle visite guidate gratuite per le persone con disabilità che vengono accompagnati da esperti del Museo alla scoperta delle collezioni.

Turismo

L’accoglienza del turista italiano e straniero è una priorità per il Nicolis che favorisce l’incontro con il territorio e la cultura italiana anche invitando i visitatori a scoprire le proposte culturali, artistiche ed enogastronomiche della zona. Il Museo promuove il turismo nazionale e internazionale grazie a rapporti consolidati con le principali agenzie turistiche e tour operator incoming. Da sottolineare anche, aspetto non trascurabile, che raggiungere il Museo Nicolis di Verona è facilissimo in auto, in moto, in treno o in aereo, grazie alla sua collocazione privilegiata rispetto ai principali snodi logistici del Nord Italia.

 

Per saperne di più
Museo Nicolis
Viale Postumia
37069 Villafranca di Verona
tel. +39 045 630 32 89 – 630 49 59
fax +39 045 79 79 493
www.museonicolis.com
info@museonicolis.com

Sponsor
Amici del Museo