Conferenza Stampa, CCIAA, Great Wine Capitals

Chi è l’imprese più brava a promuovere l’enoturismo?

Presentato oggi alla stampa il progetto internazionale Great Wine Capitals Global Network, che vede protagonista Verona ed il suo territorio, come rappresentante dell’Italia nel mondo.

L’iniziativa è stata introdotta da Giuseppe Riello, presidente della Camera di Commercio, Claudio Valente, Vice Presidente Vicario di Veronafiere, Silvia Nicolis, e Nicola Baldo, componenti di Giunta della Camera di Commercio di Verona, Riccardo Borghero, dirigente della Camera di Commercio e Maurizio Ugliano docente Università di Verona.

Camera di Commercio con Veronafiere e Università lanciano anche il concorso Best of Wine Tourism, riservato alle sole imprese vinicole veronesi poiché Verona è la sola ad essere rappresentata per l’Italia nella rete delle Grandi Capitali del Vino.
Scade il 1 marzo il termine per poter diventare l’impresa vinicola turistica italiana per eccellenza e per confrontarsi poi con altre nove imprese dei principali territori mondiali del vino. La Camera di Commercio lancia Camera di Commercio, Veronafiere e Università lanciano il concorso Best of Wine Tourism, riservato alle sole imprese vinicole veronesi poiché Verona è la sola ad essere rappresentata per l’Italia nella rete delle Grandi Capitali del Vino.
“Dallo scorso anno – spiega il Presidente della Camera di Commercio di Verona, Giuseppe Riellosiamo stati chiamati a rappresentare l’Italia nella rete delle Grandi Capitali del Vino. Un risultato importante raggiunto grazie alla sempre maggiore notorietà del vino scaligero e alla presenza di una fiera internazionale quale Vinitaly, nonché un’Università specializzata sui temi del vino. La condivisione del know-how, dell’esperienza e della conoscenza è una delle chiavi di volta della rete; l’idea è che ogni città può realmente beneficiare delle competenze sviluppate dalle altre città della rete e dalle sinergie che si possono instaurare all’interno della rete stessa”.

Il Premio “Best of Wine Tourism”: un prestigioso concorso internazionale annuale premia le aziende vitivinicole e di servizio nel mondo del vino – spiega Silvia Nicolis componente di Giunta della Camera di Commercio di Verona – che si distinguono per la qualità dei loro servizi turistici. Si può concorrere in diverse categorie: sei sono per le imprese vitivinicole: ricettività, ristorazione, architettura e paesaggio, arte e cultura, esperienze innovative per l’enoturismo e politiche sostenibili per l’enoturismo”.
La settima categoria è rivolta a qualsiasi impresa che fornisca servizi per il turismo enologico.
Qui non si premia la qualità del vino, ma si premia la capacità di attrarre turisti e il confronto è internazionale – aggiunge Nicola Baldo della Giunta della Camera di Commercio – tutte le imprese che parteciperanno al concorso saranno promosse a livello internazionale e saranno inserite nella Guida “Verona Wine Tourism”, realizzata ad hoc dalla Camera di Commercio di Verona”.

Le imprese selezionate da una giuria locale avranno la possibilità di competere con i vincitori delle altre aree del mondo per l’assegnazione del trofeo internazionale “Best of Wine Tourism Award ”. Le imprese ammesse al Concorso avranno, inoltre, la possibilità di essere inserite nella Guida “Verona Wine Tourism”, realizzata ad hoc dalla Camera di Commercio di Verona.
Dalla prima edizione del concorso, tra le 3100 candidate, più di 465 aziende hanno ricevuto questo riconoscimento. La rete delle Grandi Capitali del Vino vuole aiutare a rendere le esperienze dei visitatori dei ricordi indelebili, e supportare le città per promuovere al meglio la loro straordinaria cultura, il loro patrimonio e la loro regione.

Per maggiori informazioni sul concorso Best of Wine Tourism si può consultare il sito www.vr.camcom.it , dov’è scaricabile il form di adesione o contattare la segreteria permanente della rete Great Wine Capitals Global Network (Gwc) in Italia: turismo@vr.camcom.it

GREAT WINE CAPITALS GLOBAL NETWORK: cos’è
La rete delle Grandi Capitali dei Vini (Great Wine Capitals Global Network Gwc) riunisce dieci grandi città internazionali che condividono uno dei loro principali aspetti economici e culturali: le loro regioni vitivinicole, riconosciute a livello mondiale. È l’unica rete che lega regioni vitivinicole della “Vecchia Europa” e del “Nuovo Mondo”. La rete GWC vuole favorire gli scambi commerciali, turistici ed accademici tra le prestigiose regini vinicole di Adelaide | South Australia, Bilbao | Rioja (Spagna), Bordeaux (Francia), Città del Capo (Sudafrica), Mainz (Germania), Mendoza (Argentina), Porto (Portogallo), San Francisco | Napa Valley (USA), Valparaìso | Casablanca Valley (Cile), Verona (Italia).
Fondata nel 1999, la rete OFFRE:
– Una rete Business, per formazione, informazione e scambi di migliori pratiche
– Servizi si sviluppo commerciale alle imprese delle dieci città.
– Simposi di esperti sul settore del vino ed iniziative di avvicinamento al mondo enologico.
– Missioni tecniche o commerciali tra le regioni vinicole della rete.
– Connecting meeting annuale sui temi di attualità nel mondo del vino
– Una rete di agenzie di viaggio, il Great Wine Capitals Travel Network, specializzate in itinerari enoturistici personalizzabili

Sponsor
Amici del Museo