Benelli, 1972, Tornado 650 S

Benelli “Tornado 650 S” – 1972 – Italia

L’officina Benelli nasce nel 1911 grazie a Teresa Benelli che voleva garantire un futuro ai 6 figli rimasti senza padre. Nel 1919 qui nasce un motore due tempi di 75cc preludio per la prima motocicletta Benelli del 1921: il Velomotore, una motologgera di 98cc.

Da qui, l’incremento produttivo e il successo commerciale portano all’ampliamento della fabbrica che proprio negli anni ’30 raggiunge l’apice del successo.

Il secondo dopoguerra trova l’azienda praticamente distrutta e i Benelli si dedicarono alla conversione in mezzi civili delle motociclette militari lasciate nei campi di battaglia.

Negli anni cinquanta e sessanta le moto Benelli ottengono numerose successi commerciali e sportivi. Dopo diverse acquisizioni, l’azienda dal 2005 è proprietà del gruppo cinese Q.J.

 

 

La Benelli è una delle prime case motociclistiche a rispondere alla richiesta di maximoto. Nel 1967 viene progettata la Tornado, commercializzata però solo due anni più tardi, perdendo così il vantaggio sull’agguerrita concorrenza giapponese.

 

NOTE TECNICHE:

  • Colore rosso e nero
  • Accensione a magnete

 

 

Veicolo
Marca: Benelli
Modello: Tornado 650 S
N. Cilindri / Cilindrata: 2 / 650 cc
Potenza: 50 CV a 7000 g/min
Velocità: 170 km/h
Sponsor
Amici del Museo