Ferrari Engineering, 1968, F333E

Ferrari Engineering, F333E Autoblindo  – 1968

L’ F333E è il prototipo di un veicolo blindato leggero, mai entrato in produzione, progettato dalla Ferrari Engineering di Torino.

Le sue funzioni principali sono quelle di pattugliamento veloce, ricognizione e supporto per armi e mezzi elettronici; piccolo, veloce, maneggevole e ben armato, è un veicolo adatto ai diversi tipi di terreni e pendenze, grazie alle quattro ruote motrici.

Nella sua costruzione è stata utilizzata una corazza in acciaio in grado di garantire la protezione contro i proiettili di calibro 7,62 NATO; i cerchi montano pneumatici Good Year antiproiettile del tipo “run flat” (possono cioè permettere al veicolo la marcia anche se bucati), e possono essere sostituiti con ruote ferroviarie per consentire la marcia su rotaie.

I due serbatoi antiscoppio da 50 lt ciascuno permettono un a notevole autonomia: 800km su strada e 1000km su ferrovia, alla velocità di 60km/h. Grazie al peso e alle dimensioni contenute l’autoblindo può anche essere paracadutato a bassa quota o trasportato con elicotteri. L’armamento principale (non attualmente presente) è costituito da cannone SR, missili Folgore, Milan e Tow, lanciafiamme e 2 tipi diversi di mitragliatrice.

Veicolo
Marca: Ferrari
Modello: Autoblindo F333E
Motore: Fiat
N. Cilindri / Cilindrata: 4/1995 cc
Potenza: 113 CV
Velocità: 120 km/h
Peso: 210 kg
Lunghezza: 3350 cm
Larghezza: 179 cm
Altezza: 147 cm
Sponsor
Amici del Museo