50° anniversario ASI. Bardolino, Italia.

Era il 25 settembre del 1966 quando a Bardolino, in provincia di Verona, dalla fusione del Veteran Car Club d’Italia, con sede in Torino, e la FIAME, con sede in Milano, nacque l’Asi – Automotoclub Storico Italiano. Oggi Asi, che ha sede in Villa Rey a Torino, può contare su 270 club federati e 45 […]

Era il 25 settembre del 1966 quando a Bardolino, in provincia di Verona, dalla fusione del Veteran Car Club d’Italia, con sede in Torino, e la FIAME, con sede in Milano, nacque l’Asi – Automotoclub Storico Italiano.

Oggi Asi, che ha sede in Villa Rey a Torino, può contare su 270 club federati e 45 aderenti. Oltre 140mila sono gli iscritti. In cinquant’anni di vita, Asi si è occupata e si occupa di tutto il motorismo storico, dalle automobili alle moto, dai veicoli utilitari ai lampeggianti blu, dai trattori ai motoscafi, ai go kart, alle navi e agli aerei. L’Automotoclub Storico Italiano è impegnato nella tutela e nella valorizzazione del patrimonio storico motoristico, organizza eventi, manifestazioni e convegni.

Corposo e variegato il programma delle Celebrazioni per il 50°.

Si inizierà a Bardolino mercoledì 14 settembre. Complessivamente nella località che ha dato i natali all’Asi  si potranno ammirare oltre 180 tra auto e moto storiche, molte delle quali provenienti dai musei Nicolis, Bonfanti e San Martino in Rio. Dopo il saluto delle Autorità in mattinata  ci sarà la scopertura di una Targa Commemorativa a ricordo della fondazione dell’Ente. Quindi presso la Loggia Rambaldi una serie di testimonianze ricorderanno il giorno della fondazione;  a seguire, sempre alla Loggia Rambaldi, si svolgeranno le premiazioni e il pranzo caratterizzato dal Menù del 50°, uguale a quello dispensato durante lo storico incontro.  Nel pomeriggio poi i veicoli saranno impegnati in una coreografica passerella. Il giorno successivo l’attenzione si sposterà a Torino dove è in programma presso il Museo dell’Automobile, in collaborazione con FIVA, il Simposio Internazionale dedicato all’importanza del veicolo storico. L’automobile sarà analizzata come un vero e proprio crocevia culturale, dove si intersecano aspetti artistici, sociali, storici, economici e tecnologici. Il forum che ha ottenuto l’alto patronato UNESCO potrà contare anche su una folta schiera di personalità pubbliche, dalle autorità cittadine ai rappresentanti della Federazione Internazionale, il Presidente Patrick Rollet e il Vice Presidente Mario Theissen. Oltre agli interventi previsti, il simposio sarà ulteriormente impreziosito dalla presentazione, in anteprima mondiale, del libro “Marcello Gandini: Maestro of Design”, scritto dall’indiano Gautam Sen. Venerdì arriveranno a Torino tutti i mezzi partecipanti all’evento: 120 auto storiche, 50 moto storiche, 30 veicoli utilitari, 30 mezzi militari e 6 lampeggianti blu.

Sabato mattina con inizio alle ore  9 le auto storiche  saranno impegnate sulla Pista sopraelevata del Lingotto per poi trasferirsi  alle 11.30 in Piazza Cavour  per un momento espositivo. Gli equipaggi invece si trasferiranno al Museo dell’Automobile. Le moto storiche e i veicoli militari invece, sempre con partenza alle 9, ripercorreranno la Sassi-Superga, quindi faranno visita alle Tombe Reali della Basilica. Dopo pranzo moto e veicoli militare scenderanno in Lungo Po Diaz per un altro momento espositivo mentre i partecipanti faranno visita all’Armeria Reale di Piazza Castello. I veicoli utilitari con partenza pure loro alle 9 faranno un tour per le strade della città per poi trasferirsi in tarda mattinata  in Lungo Po Diaz. In serata tutti i partecipanti si sposteranno alla Reggia di Venaria per la cena di gala ospitata nell’elegante ed esclusiva Galleria Diana. Domenica mattina tutti i veicoli storici si dirigeranno alla Reggia di Venaria per l’esposizione presso i Giardini Reali. Inoltre sempre alla Reggia, in collaborazione con Poste Italiane  ci sarà la possibilità di un annullo filatelico impreziosito da un folder  dedicato al 50°.

A seguire la cerimonia di premiazione e i saluti ufficiali. Il pranzo presso i Giardini Reali concluderà la cerimonia.

I festeggiamenti del 50° anniversario di ASI godono del Patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, della Regione Veneto, della Regione Piemonte, del Comune di Verona, del Comune di Torino e del Comune di Bardolino.

Lancia Beta SGV del 1911.

Sponsor
Amici del Museo