Ariel, 1932, sidecar

Ariel “sidecar” – 1932 – Inghilterra

La Ariel è una delle più antiche case inglesi, uno dei suoi fondatori fu J. Starley al quale si deve la stragrande maggioranza delle invenzioni-applicazioni innovative in campo velocipedistico dell’epoca (es. raggi tangenti con Hillman). Il nome Ariel deriva appunto dallo spiritello dell’aria della Tempesta shakespeariana proprio per sottolineare la leggerezza dei bicicli Ariel. Successivamente la casa si dedicò anche alla produzione motociclistica e automobilistica con grandi soddisfazioni; nel 1905 fu scelta per rappresentare l’Inghilterra nella Coppa Internazionale. La Ariel è passata alla storia anche per essere stata la prima a credere nel progetto “Square four” di E. Turner.

Lo Square four prevedeva il rivoluzionario utilizzo di quattro cilindri disposti a due a due in un quadrato, come nel modello esposto, anziché in linea. Gli esordi, nel 1931, non furono dei migliori, in quanto il nuovo progetto necessitava di essere messo a punto ma la Ariel riuscì a superare il momento di crisi grazie alla tenacia del suo ex dirigente John Sangster che rifondò la Società a sue spese con il nuovo nome di Ariel Motors JS Ltd; dopo altri trenta anni di attività, la Casa inglese cessò la produzione nel 1966.

NOTE TECNICHE:

  • Accensione a magnete
  • Trasmissione a catena

 

 

Veicolo
Marca: Abc
Sponsor
Amici del Museo