corsa, 1970, Colnago

Colnago, bicicletta da corsa, anni ’70. Italia

Casa fondata negli anni 50 dal Lombardo Ernesto Colnago.
Colnago, professionalmente nato alla scuola milanese di Focesi (fucina dei mitici cicli Gloria), diventa col tempo, un apprezzato tecnico della bicicletta da corsa, al seguito dei maggiori Team.
Nell’ ambiente si fa apprezzare, riscuotendo la fiducia di grandi campioni: Magni, Merkx, Motta, Saronni, solo per citarne alcuni.
Fatto il grande salto, mettendosi in proprio, Colnago è divenuto da allora un generoso mecenate per tanti giovani corridori, potenziali talenti. A tanti giovani di belle speranze ha dato gratuitamente una bici (costruita su misura) in uso gratuito per una stagione intera.
La sua generosità e lungimiranza è stata premiata dalla scoperta di tanti talenti e dall’ importante affermazione ottenuta ai Giochi Olimpici di Roma del 1960, ove il marchio delle biciclette Colnago salì definitivamente alla ribalta internazionale.
Da allora il nome Colnago non ha più smesso di espandere la sua notorietà diventando un marchio prestigioso, soprattutto per l’incessante ricerca delle più innovative soluzioni tecniche ed estetiche, sempre razionali e pragmatiche, in coerenza con la tradizione delle pure linee di sintesi che hanno sempre contraddistinto il design italiano, anche quello applicato alla bicicletta.

Questa bicicletta è importante perché segna uno dei primi esempi di carenatura applicata alla bici da corsa.

Info Tecniche:

– Telaio costruito con tubi speciali GilCo
– Cambio a 6 rapporti x 2 con deragliatori Campagnolo
– Guarnitura GMP- cerchi Nisi
– Freni Universal-sella Condor
– Mozzi Record Campagnolo
– bloccaggi ruote Campagnolo

BI091

Sponsor
Amici del Museo